La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

CUBA (1) – Perché gli anticastristi non hanno fermato il digiuno suicida come quando digiunavano i dissidenti amici?

01-03-2010

di

Profonda conoscitrice della cultura e della vita cubana, Alessandra Riccio legge in modo diverso la tragedia del muratore morto in carcere. Non difende nessuno, ma pone alcune domande

Dicono che Orlando Zapata era fondatore del partito Alternativa Repubblicana ma non sappiamo di questo partito né i programmi né la consistenza. Dicono che era un prigioniero politico ma sappiamo che dal luglio del 1990 entrava e usciva dalla galera con le accuse di possedere armi bianche, due … continua »

Pubblicato in America Centrale

CUBA – Sono pessimista: i presidenti latini dimenticheranno questa morte in pochi mesi

01-03-2010

di

(Andrès Oppemheimer, argentino, editorialista del Mami Herald, è l’esperto più considerato sull’America Latina. Ha vinto il premio Pulitzer e il premio re di Spagna. È stato corrispondente dall’Avana senza incontrare particolari problemi. A metà anni ’90 il suo libro “La hora final de Castro”, l’ora finale di Castro, annunciava l’imminente caduta di Fidel dopo l’abbandono di Mosca e gli anni difficili di un’economia autarchica definita “periodo especial”. Per il suicidio di Zapata, si è posto alcune domande: perché il suo … continua »

Pubblicato in America Centrale

Voi italiani “normali” che non vi scandalizzate di niente

01-03-2010

di

Corruzione, mafie, falsi in bilancio, appalti truccati, vallettopoli, tangentopoli: non distinguono tra corrotti e corruttori per non mettere in dubbio l’immagine di B.

Sicuramente anche voi avrete o avete a che fare con persone che, nonostante l’evidenza dei fatti, continuano a non vedere – a non voler vedere – quanto sta accadendo in Italia e con chi abbiamo a che fare. Non sono persone ”schierate” che leggono “Libero” o “Il Giornale” o fogliacci simili, che tengono … continua »

Pubblicato in Italia

Dall’agricoltura biologica all’agricoltura mafiosa

01-03-2010

di

L’economia agricola da sempre ha dovuto fare i conti con la sventura delle mafia; il lavoro nero, il caporalato, l’egemonia fisica sul territorio, sono tutti sintomi dello stesso oscuro male; nel corso del tempo la camorra ha mantenuto sempre intimi legami con le campagne in cui ritrova le sue radici più antiche, i casalesi, ad esempio, hanno sempre dimostrato di avere molto interesse nell’investire in aziende agricole. Le forze dell’ordine ben sanno che la zona del casertano, dove i casalesi … continua »

Pubblicato in Qui Camorra

I cattivi maestri che trasformano Morgan in una vittima Rai

01-03-2010

di

Fino a qualche tempo fa l’idea che avevo di Lietta Tornabuoni, ben nota giornalista della “Stampa” di Torino, classe 1931, era più che positiva. Ottima critica cinematografica e più recentemente corsivista di costume. Poi è apparsa una “spalla” in cui la signora in questione discettava sui due casi che hanno eccitato e in buona parte occupato il teatrino del nulla dei programmi televisivi italiani: Morgan e Bigazzi.

Ebbene, la Tornabuoni nell’articolo in questione pare discolpare i due e anzi … continua »

Pubblicato in Italia

Lettera aperta agli autori de “La Casta”

01-03-2010

di

“L’ANTICASTA, L’ITALIA CHE FUNZIONA”, di Marco Boschini e Michele Dotti – Emi editore

Cari Sergio e Gian Antonio, il vostro libro e soprattutto il successo che ha riscosso tra i lettori mi hanno fatto riflettere a lungo su quanto ci sia da lavorare per un’associazione come la nostra che tenta, ogni giorno e nell’indifferenza generalizzata dei mass media, di far sapere al mondo che esistono anche buone notizie legate alla politica.

Che il nostro Paese non è fatto di sole caste, come del resto dite … continua »

Pubblicato in Emi

EMI: dai testimoni della speranza alla lotta contro la povertà

01-03-2010

di

L’Editrice Missionaria Italiana è nata nel 1973 ed è espressione editoriale dei quindici istituti missionari presenti in Italia operanti in ogni parte del mondo, liberi da ogni interesse e da ogni commistione con il potere. I missionari e le missionarie parlano la lingua dei poveri, della solidarietà e del rispetto per la dignità di ogni persona e di ogni cultura, dell’impegno per la salvaguardia della natura e della risorse della Terra.

L’EMI ha sede centrale in Bologna e pubblica … continua »

Pubblicato in Emi

Far cantare Sanremo all’Aquila, Bertolaso ed Emanuele Filiberto direttori d’orchestra

01-03-2010

di

Dopo una settimana di Sanremo, il ritorno alla realtà è stato duro. La puntata di “Presa diretta” dedicata alla ricostruzione in Abruzzo è stata quasi uno shock anche per chi, come noi, sapeva che, in realtà, la ricostruzione non è nemmeno cominciata. È stato ugualmente un colpo vedere con i nostri occhi le famose “new town” volute a tutti i costi da Berlusconi. Piccole colate di cemento sparse sui monti, lontane non solo da L’Aquila, ma anche dal mondo civile, … continua »

Pubblicato in Credere Obbedire Combattere

Pagina 11 di 11« Prima...7891011