La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

“Sono una badante che aiuta gli anziani ad invecchiare con dignità”. Un milione di donne pagate dalle famiglie, ma lo Stato dov’è?

04-10-2010

di

«L’Italia è cambiata, mancano i soldi e i figli tirano la cinghia per amore dei genitori». Tirano fuori 9 miliardi all’anno e nessuno riconosce alle donne straniere e alle famiglie il sacrificio di una vita difficile per tutti continua »

Pubblicato in L'Italia multietnica

Se un amico cambia faccia: lettera (addolorata) a Massimo Cacciari

04-10-2010

di

Massimo Massimo Massimo, amico caro: che cosa ti è successo? Eletto sindaco a Venezia, sorridente tra i tuoi fedelissimi, hai detto: non mi vedrete mai in televisone, statene certi. Non riusciamo ancora a rimetterci dallo stupore quando, per chi ti ricorda ai cancelli di Porto Marghera e intimo di Toni Negri, Nono e Vedova, sei andato da Don Verzè con il sospetto che la facoltà di Filosofia sia stata fatta apposta per te. Già non riusciamo a capire come mai … continua »

Pubblicato in Ma chi sei?

La memoria salverà noi giovani che non sappiamo cosa è successo nell’Italia e nel mondo

04-10-2010

di

Al liceo, perfino alla facoltà di Scienze Politiche il passato prossimo sgradevole a chi governa viene trascurato o soffocato dalla plastica della Tv commerciale che anche la Tv di stato prova ad imitare per addormentare. Piazza Fontana, la morte di Allende, trame della mafia alleata alla politica, stragi, perfino la svolta di Mani Pulite: nascoste nell’ombra «delle cose che non interessano». La mia generazione ha diritto di sapere per decidere. Dobbiamo svegliarci e pretendere dalla società e da chi distribuisce … continua »

Pubblicato in Noi, ragazzi

Raniero LA VALLE – Il re in maschera da personcina perbene

04-10-2010

di

Come racconta Elias Canetti, in Cina tutti ridevano quando l’imperatore rideva, tutti erano tristi se l’imperatore era triste, soprattutto i mandarini, tutori del suo potere. In Italia l’impero sta crollando e i mandarini del Cavaliere non ridono più continua »

Pubblicato in Lettere

Appello ai migranti: cari padri e fratelli, lasciate che le vostre donne sposino chi vogliono

04-10-2010

di

Siamo di nuove di fronte alla morte di una donna, e al grave ferimento di un’altra per mano di un familiare. Siamo di nuovo di fronte al femminicidio e alla violenza in nome e per conto del senso di possesso maschile delle vite femminili. Siamo di nuovo di fronte al criminale intreccio tra ossequio della tradizione patriarcale e negazione dei diritti inalienabili della persona: come nel terribile caso di Hina Salem e di Sanaa Dafani … continua »

Pubblicato in C'è posta per noi

In piazza con i Viola: molti ragazzi, pochi politici, nessuno “squadrista”

04-10-2010

di

Roma, 2 ottobre 2010: quasi 100.000 persone hanno suonato la campana per Berlusconi. Il Corriere della Sera liquida la notizia con poche righe e qualche bugia (“erano solo 10.000″). La rete ha già provveduto a smentire: filmati ed immagini raccontano un’altra Italia. Quella dei giovani “Partigiani del terzo millennio” continua »

Pubblicato in Italia

Ay, España: se Biancaneve sbaglia sono i nani sfiniti dal lavoro a pagare il conto

04-10-2010

di

I tamburi dello sciopero nell’ex spiaggia dei diritti che Zapatero declamava: “A chi mi chiede il licenziamento facile risponderò no, no, no”. Le banche d’Europa gli hanno fatto cambiare idea. E gli imprenditori si fregano le mani: “La crisi è un’opportunità”. Sempre gli stessi dall’Italia a Madrid continua »

Pubblicato in Europa

Pagina 11 di 11« Prima...7891011