La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Wikileaks: cade la maschera dell’Occidente, incapace di affrontare le sue vergogne

09-12-2010

di

Il segreto di Stato deve essere difeso a ogni costo, non importa se finisce in galera con un’accusa molto dubbia Julian Assange o se si calpesta ancora una volta il diritto di sapere dei cittadini. La rete sta sbugiardando industria, giornalismo e politica e la reazione di chi governa è sempre la stessa: cercare un disperato ritorno al passato continua »

Pubblicato in Internet

Dionigi TETTAMANZI – Milano torni la città della solidarietà per combattere il degrado umano

09-12-2010

di

La voce del cardinale richiama i politici fra le luci della Scala e le luci di Tiffany che vende i suoi gioielli davanti alla porta del Duomo. Gli amministratori si sentano responsabili di tutti, stranieri e milanesi che non ce la fanno, donne e uomini che devono condividere le nostre speranze e la nostra vita. La civiltà è un bene comune: questa capitale non può dimenticare. Pubblichiamo una sintesi dell’omelia pronunciata il giorno del patrono, Sant’Ambrogio continua »

Pubblicato in Lettere

Caro Domani, ma le banche quando si assumeranno le loro responsabilità?

09-12-2010

di

Per mia fortuna sono un profano. E allora perché mai postare un commento? Semplicemente perché vivo sulla strada e sul web. Il tutto con una impostazione che mi è stata data da due insegnanti quando frequentavo le elementari. Il primo ci abbandonò, per raggiunti termini di età, in quarta elementare. La quinta ha visto affacciarsi all’uscio della nostra classe ben tre insegnanti.

Il primo credo se la sia data a gambe levate. Il secondo non lo ricordo, ma deve … continua »

Pubblicato in C'è posta per noi

Benedetto XVI? Gioca a fare il “picconatore”, ma senza imbarazzare né cambiare qualcosa

09-12-2010

di

Le aperture recenti e le “condanne” a comportamenti riprovevoli quando non proprio criminali sarebbero un’operazione di facciata, come l’ultimo libro-intervista pubblicato. Poteva far di più? No, si risponde negli ambienti vaticani, ma proprio non si capisce quali ostacoli gliel’abbiano impedito continua »

Pubblicato in Società

“Me ne frego”. L’Italia nera è cominciata così

06-12-2010

di

Berlusconi sta proprio diventando una patetica macchietta. Il che non lo rende meno pericoloso, data la disperata accozzaglia di ometti che derivano da lui la loro sopravvivenza politica. Basta mettersi davanti alla tv e si può scommettere su quello che il premier prometterà, smentirà o dirà di aver fatto. Così l’altro giorno, appena abbiamo sentito la notizia che Mosca ospiterà i Mondiali, abbiamo scommesso in famiglia che Berlusconi se ne sarebbe attribuito il merito. E così è stato. La sceneggiatura … continua »

Pubblicato in Credere Obbedire Combattere

I miei nipoti mi guardano terrorizzati quando spiego come si viveva senza cellulare e senza internet

06-12-2010

di

Mi guardano come guardavo il nonno mentre raccontava della guerra o come guardavo mio padre cresciuto nel mondo diviso dalla cortina di ferro. La mia è la generazione cresciuta con Bin Laden: stiamo invecchiando assieme nella reciproca infelicità continua »

Pubblicato in Come siamo cambiati noi che abbiamo 30 anni

Passavo di lì – NATALE (2) Vendere gioielli nel tempio aiuta la spiritualità

06-12-2010

di

Devo dire la meraviglia dell’albero che si accende davanti al duomo di Milano. Centomila luci, più le luci delle vetrine di Tiffany in agguato sotto l’ultimo ramo con la tentazione dei «gioielli di fascia media», quindi alla portata di cassa integrati o ragazzi call center da 500 euro al mese. Natale apre la speranza: hanno diritto a far festa anche i 20 mila senza posto e senza diritto ai leggendari ammortizzatori sociali. In fondo, una cosina di Tiffany val … continua »

Pubblicato in Passavo di lì

Daniel COHN-BENDIT – Europa addio

06-12-2010

di

Francia e Germania remano contro. Nessun governo ha voglia di rivitilizzarlo e gli egoismi di ogni Paese tagliano il continente: lo spirito europeo sembra volatilizzato. L’analisi senza tenerezze dell’eurodeputato francese (protagonista del ’68): accompagna “Passaporto di servizio”, viaggio di Paolo Bergamaschi da Lisbona a Varsavia continua »

Pubblicato in Lettere

Pagina 11 di 14« Prima...910111213...Ultima »