La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Tornare nella mia Africa e tornare in Italia: due volte sconfitto

28-02-2011

di

L’angoscia di chi è scappato per cercare una vita civile. Dopo anni riabbraccia la famiglia e gli amici dell’infanzia perduta: scopre che il filo della nostalgia ha deformato i ricordi. Non appartiene ormai alla terra dalla quale è partito. E nella casa italiana capisce di mentire a se stesso e raccontare bugie alle persone della vecchia e nuova terra continua »

Pubblicato in Con questa faccia da straniero

LE INCHIESTE DEGLI STUDENTI – Torniamo in piazza contro la Gelmini alla ricerca del nostro futuro

28-02-2011

di

Le inchieste degli studenti dell'Università di ParmaNon abbiamo amici in Parlamento: le nostre proteste hanno raccolto più critiche che approvazioni. Solo quando ci arrampicavamo sui tetti qualcuno è venuto a trovarci, ma resta il dubbio: solidarietà sincera o pubblicità in Tv? continua »

Pubblicato in I laboratori dell'Università di Parma

LE INCHIESTE DEGLI STUDENTI – Noi terroni, voi furbacchioni

28-02-2011

di

Le inchieste degli studenti dell'Università di ParmaLa nostalgia delle diaspore del sud nelle nebbie del nord. Come è nato il  Comitato delle Due Sicilie-Lombardia. La corruzione dei politici meridionali, «e i politici settentrionali ne approfittano…» continua »

Pubblicato in I laboratori dell'Università di Parma

La Russa, ministro della propaganda, si traveste da Virna Lisi: con quella bocca può dire ciò che vuole

28-02-2011

di

Con quello che capita ad appena cento chilometri dai nostri confini, sulle sponde dell’ex ‘mare nostrum’, l’Italia non può essere rappresentata da Frattini, che ha dichiarato senza vergogna: in Libia non conosciamo nessuno oltre Gheddafi. Questo può dirlo un comune cittadino, non un ministro degli Esteri che si rispetti. E infatti, nel Mediterraneo, in Europa e nel mondo, non ci rispettano più, da quando c’è al governo Berlusconi. Come è emerso chiaramente dai documenti diplomatici pubblicati da Wikileaks. E non … continua »

Pubblicato in Credere Obbedire Combattere

Giancarla CODRIGNANI – Gentili con Gheddafi: l’Italia di Berlusconi perde la faccia, gli italiani normali riscaldamento e aria condizionata (ma ne vale la pena)

25-02-2011

di

Vediamo sui giornali le notizie sulle migliaia di morti (diecimila?) e le foto delle fosse dei seppellimenti. Siamo sconvolti e lo diciamo più o meno tutti. Tuttavia è difficile non sentire la paura di conseguenze non volute dietro la pietà. Ci sono persone che non hanno più peli sulla lingua, dato che ci foderano il cuore: ieri sentivo dire che “per prima cosa bisogna occuparsi dell’Italia: le imprese non rimpatrino gli italiani, perché non sono direttamente coinvolti e non si … continua »

Pubblicato in Lettere

Caro Domani, ai tempi dell’impero craxiano e dei missili su Lampedusa, Montanelli aveva ragione: un calabraghe al governo lo si riconosce subito

24-02-2011

di

Durante l’impero craxiano, dopo l’episodio dei fantomatici missili sparati su Lampedusa dal macellaio di Tripoli (nemesi storica, ora ci aspettiamo che i suoi “amati sudditi” la invadano), Montanelli ebbe a scrivere che “un giorno questo pagliaccio, truccato da dittatore, pretenderà che il nostro esercito sfili davanti a lui reggendosi i pantaloni con le mani”. “Calabraghe” si direbbe.

Rivedendo la scena del “baciamano” così efficacemente e impietosamente rievocata da Fucecchi in prima sul “Fatto Quotidiano”, dobbiamo constatare che le previsioni … continua »

Pubblicato in C'è posta per noi

E la ragazza brutta inventa un mondo dove la bellezza non conta

24-02-2011

di

La vita accanto di Mariapia VeladianoRomanzo
La vita accanto di Mariapia Veladiano, Einaudi, euro 16,00

Una scrittrice quarantenne – già vincitrice del Premio Calvino 2010 – al suo esordio. È la storia di Rebecca, nata brutta, inguardabile quasi, da una madre bellissima che subito dopo il parto si lascia andare in una sorta di doloroso autoisolamento. E la bruttezza della piccola invade tutti gli spazi … continua »

Pubblicato in Cosa Leggere

Pagina 2 di 1312345...10...Ultima »

Libro Gratis