La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Un biotestamento al giorno e tolgo i morti (per bombe) di torno

28-04-2011

di

Temendo di non avere i voti necessari, nonostante gli Scilipoti di turno, Berlusconi ha tirato fuori dal cilindro il coniglio clericale: il biotestamento che vuole fare approvare in tutta fretta per comprare i voti dei cosiddetti «cattolici» di supporto. Così pensa di comprare certi vescovi, i quali incassano e tacciono e i cattolici delle salmerie che portano nutrizione e idratazione assistete al … continua »

Pubblicato in Dignità

PASSAVO DI LÌ – Profughi e clandestini: un po’ di matematica non fa mai male

28-04-2011

di

Certe volte leggendo sui giornali le decisioni prese dal nostro governo pare di avere a che fare con un’accozzaglia di dementi. E anche all’opposizione le cose non vanno troppo diversamente. Prendiamo ad esempio il problema “migranti”. Che senso ha togliere da Lampedusa 5000 poveracci per trasferirli – deportarli – in massa in uno o due o tre o quattro posti diversi? Lo stesso senso di fare … continua »

Pubblicato in Passavo di lì

Caro conduttore di Prima Pagina (Radio 3), la Fiom ha perso perché Cisl e Uil sono sempre al servizio del padronato Fiat

28-04-2011

di

Dalle sue prime battute vedo che parteciperà all’assedio della Fiom come tanti giornalisti “embedded”, a cominciare dai signori del Sole 24 Ore che lei ha citato. Il grande storico Castronovo – come lei lo definisce – fa derivare le sconfitte della Fiom dal fatto che perde sempre con la Fiat. La Fiat che vende i gioielli della industria automobilistica italiana per comprare azioni della Chrysler e si accinge a chiudere le nostre fabbriche dopo aver fagogitato ed … continua »

Pubblicato in C'è posta per noi

Alessandra RICCIO – E il partito dell’amore comincia a bombardare

26-04-2011

di

Lo ha deciso Berlusconi dopo una telefonata “imperiale”. Sto pensando alla disperazione del ministro della guerra La Russa che aveva giurato “non spareremo un colpo per via del nostro passato coloniale”. Ma perché i leghisti recitano la dissidenza? Perché si vota a Milano e dopo i baciamano al rais fa brutta impressione alla concretezza lombarda un voltafaccia da guitti di periferia. E allora… continua »

Pubblicato in Lettere

B., non c’è imbroglio che non possa fare

25-04-2011

di

I manifesti anti-pm hanno superato il segno? Ma chi se ne importa, dal punto di vista del premier. Il quale non si scompone nemmeno se i suoi ormai gli dicono che sta esagerando. Tanto vince sempre lui continua »

Pubblicato in Credere Obbedire Combattere

Habemus Moretti, il dramma della solitudine del papa

25-04-2011

di

Anche fra gli affreschi vaticani libertà e obbedienza sono i volti speculari dello stesso dramma. L’altezza vertiginosa dell’interpretazione del pontefice in fuga, Michel Piccoli che recita con gli occhi: mai così sublime nella lunga carriera continua »

Pubblicato in Visioni

Nelle urne e nelle piazze contro il golpe

25-04-2011

di

I quindicimila processo in fumo saranno solo un primo passo. Ogni accusa al premier deve andare prescritta a tempo zero e l’unica speranza rimane che il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, non firmi le leggi uscite dalle Camere. Intanto però occorre continuare a protestare continua »

Pubblicato in Italia

25 aprile – Storia di Angelo, sopravvissuto a Mauthausen, che tornato dal lager vide le cariche scelbiane e seppe comunque sperare

25-04-2011

di

Venticinque anni fa un maestro in pensione di Venezia incontra una ragazzina e le racconta di vecchie feste della Liberazione. La prima a cui assistette, nel 1948, fu un salto negli anni della violenza di guerra e le successive una risalita verso la vita. È morto nel maggio 1994, qualche giorno dopo un’altra grande manifestazione d’opposizione, la prima dopo la vittoria elettorale di un imprenditore televisivo continua »

Pubblicato in Italia

Pagina 2 di 1112345...10...Ultima »