La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

L’ALFABETO DELL’AFRICA – D come Donne, ecco come soffrono la solitudine dei dimenticati con la forza di non rinunciare alla vita

24-11-2011

di

Donne africane - Foto di Guido AndolfatoKamta (nome che vuol dire ventre) è seduta a terra dolorante. Appoggia la schiena al muro della chiesa di Moissala, in fondo al Ciad. Il ventre gonfio indica che la gravidanza è agli sgoccioli. Le doglie stanno per cominciare e per un attimo le fanno dimenticare il sogno che ogni ragazza vive sulla sua pelle fin da piccola: … continua »

Pubblicato in Alfabeto dell'Africa

I duri e puri dell’ex premier hanno sempre chiesto “lasciateci lavorare”. Adesso lascino lavorare chi prova a salvarci

24-11-2011

di

Caro Domani,

dopo il cafonal berlusconiano, la sobrietà, la misura , la signorilità di Monti ci riconciliano con il mondo della politica. Costituiscono un modello pedagogico per tutti, politici e non. Lo stile è anche sostanza quando non è atteggiamento strumentale ma autentica espressione di cultura, nel caso, di una cultura alta, nord-europea. Non c’è giorno che, abituati al circo Barnum di affaristi, escort, menestrelli di corte e barzellette volgari, il nuovo presidente non ci stupisca facendoci intravedere che … continua »

Pubblicato in C'è posta per noi

Il razzismo è un morbo, chi ne è colpito si ammala (forse per sempre)

24-11-2011

di

All’interno di un gruppo di persone la percezione di essere individuati, se non additati, quali diversi, qualsivoglia sia il motivo, crea disagio che può tradursi in malattia continua »

Pubblicato in Salute

Azzurra CARPO – Italiani come noi. Nati qui, a scuola con i nostri figli: solo il sangue vecchio delle leghe respinge la loro giovinezza

24-11-2011

di

La pubblicità della Nutella è molto moderna. Assolutamente trendy: compaiono incantevoli bambini e adolescenti mulatti, assieme ai loro compagni bianchi, addentando la fetta di pane toscano profumata di crema alla nocciola. Ecco l’Italia del nostro quotidiano multiculturale. Fino a che l’attuale legge sulla cittadinanza rimarrà invariata, però, la pubblicità potrà solo flirtare con l’estetismo di “note di colore” in quanto le schermaglie della casta politica hanno finora strozzato il dibattito circa una effettiva parità giuridica tra i ragazzi che frequentano … continua »

Pubblicato in Lettere

Giovanni GHISELLI – Perché professor Monti non nomina Gino Strada viceministro della pace?

23-11-2011

di

Ormai dicastero della Difesa vuol dire dicastero della Guerra. Un ministro ammiraglio che viene dalla Nato sembra la terribile conferma. Per riequilibrare la brutta impressione la preghiamo di affiancargli Gino Strada, operatore di pace e solidarietà. I ragazzi d’Italia saranno contenti continua »

Pubblicato in Lettere

Ballando sull’orlo della fine dell’Europa

21-11-2011

di

“Venghino, siòri, venghino: dopo le panzane sulle atomiche di Saddam ora vi rifiliamo le panzane sulle atomiche di Gheddafi e di Ahmadinejad”. Così Israele, forse in interessata compagnia di Londra, può realizzare il vecchio sogno di bombardare l’Iran, uno dei due motivi per il quale è stato eletto Netanyahu (l’altro è impedire a tutti i costi che nasca lo Stato palestinese) continua »

Pubblicato in Medioriente

I filtri cinesi dell’inceneritore di Parma

21-11-2011

di

Mai sperimentati in Europa, “dubbia validità”. Scandali che brontolano mentre la città si prepara ad eleggere il nuovo sindaco dopo i 500-600 milioni di debiti lasciati dalla giunta rovesciata dal malaffare. Inceneritore costruito senza l’autorizzazione del Comune, intreccio con gli affari del Penati milanese, mistero su chi gestirà il teleriscaldamento: la Guardia di Finanza scava ed accumula documenti imbarazzanti, spuntano i “compromessi” dei politici continua »

Pubblicato in L'inchiesta

Cambiano i governi, restano i miserabili

21-11-2011

di

Ancora quelli di Victor Hugo e di Paolo Valera? Sì. Storia del «numero 58» impiccato in carcere. “Quando ho cominciato a fare il giornalista…” continua »

Pubblicato in Società

Pagina 3 di 1212345...10...Ultima »
L'APPUNTAMENTO SETTIMANALE CON FREI BETTO

Il Brasile aspetta il ritorno di Lula: il cancro non lo fermerà

di

“Ricordo l’inizio della nostra amicizia quando ancora correva per diventare presidente: scarabocchiava su un pezzo di carta i temi per i quali battersi e saliva sul banco travolgendo chi ascoltava” continua »

Con questa faccia da straniero

Scrivere per Domani non mi fa sentire straniero

di

La mia amica mi ha regalato un bellissimo quaderno. Il quaderno della fortuna. Sul davanti del quaderno c’è il disegno di un agricoltore con un carretto tirato da due mucche. Dietro una piccola spiegazione di cos’è il frumento. È scritto: … continua »