La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Inchieste » Internet »

Un padre filma il figlio intontito dall'anestesia mentre il dentista toglie un dente Bambino di 7 anni. Video in Rete: in 3 giorni, 3 milioni di visitatori. 22 milioni in tre mesi. La famiglia cambia vita

Anche mamma e papà divorati da YouTube

16-06-2009

di

Un padre accompagna il figlio di sette anni dal dentista. La madre ha un impegno; tocca al padre dare conforto ed assistere il bambino. Nessuno sospetta che la loro vita sta per cambiare. È successo qui, in Florida, un anno fa: David De Vore, uomo d’affari, decide di immortalare per ricordo la prima esperienza chirurgica del bambino. L’intervento non è semplice e il piccolo viene sedato ma può parlare ogni volta che i ferri escono dalla bocca. “Mi sento strano”, dice. “Anche tu papà sei strano: non ti ho mai visto con quattro occhi”; Il padre ride e il bambino si risente: “Sta succedendo qualcosa. Sogno o questa è la realtà”. Ma l’anestesia fa il suo dovere e il bambino chiude gli occhi rilassato: “Come si sta bene. Vorrei restare su questa poltrona per sempre”. Parole così. Intanto la telecamerina del padre si sporge fra le sue gengive. Filma le macchie di sangue, i tamponi arrossati. Quando tornano a casa David si chiude nel piccolo laboratorio di cine amatore. Ripassa i venti minuti della registrazione. Li riduce a due minuti “momenti intensi e divertenti”.

Il giorno padre, madre e figlio li riguardano. Ridono come matti. Il bambino ne è orgoglioso e David ne fa un po’ di copie da spedire per posta elettronica a parenti ed amici. Dopo una settimana e telefonate allegre di complimenti, a David viene un’idea. L’elenco delle persone alle quali avrebbe voglia di mandare il video è troppo lungo e il lavoro non gli consente di fare il postino al computer. Chiede alla moglie: e se lo spedissi a YouTube avvertendo per telefono che chi vuole vederlo lo trova lì ? Bella idea, risponde la moglie annoiata dal passare il fine settimana in adorazione del marito perduto nella rete. Qualche giorno dopo accende e resta a bocca aperta: due milioni di visitatori. Diventano 22 milioni in tre mesi. David allunga il vide recuperando brani tagliati: David prima di andare dal dentista. David che si allaccia la cintura di sicurezza della poltrona quasi fosse seduto sull’auto del padre. David che perde lucidità. David ancora intontito che torna a casa col passo da ubriaco.

Arrivano 50 mila lettere non solo dagli Stati Uniti ma da ogni parte del mondo di lingua inglese.

Complimenti, ironie, soprattutto insulti: come ti sei permesso di trasformare il tuo bambino in un clown proprio mentre sta soffrendo? Un bambino dal dentista deve essere consolato con amore non trasformato in un comico che fa ridere la gente…

David De Vore diventa un personaggio Tv. Interviste nei talkshow dove difende la sua scelta. “Per mia moglie ed io era un video familiare, ma quando ci siamo resi conto della curiosità di chi lo vedeva nel circolo degli amici, abbiamo pensato di allargare il giro. Solo quando sono accorsi milioni di visitatori è venuto il dubbio: era giusto farlo ? Abbiamo concluso: era giusto, anche perché il nostro bambino è diventato un personaggio popolare. Ci hanno proposto ed abbiamo accettato di stampare migliaia di tshirt del piccolo con la bocca aperta. E frasi tratte dal video: “ma questa è la realtà?”. Il successo continua ed io posso spiegare a mio figlio come si diventa uomini d’affari e quali regole bisogna rispettare del mercato”.

Tanto per far sapere. La rete di distribuzione supera i confini degli Stati Uniti. Ogni maglietta costa 18 dollari, ma chi vive in Canada o in Europa la può riceverla per corriere: 12 dollari in più in qualsiasi parte del mondo. “Lo rifarebbe?”, ha chiesto a David De Vore il conduttore televisivo di Today Show. Risposta laconica, in fondo addolorata: “Per il momento ho un solo bambino. Poi deciderò”.