La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

C'è posta per noi »

Caro Domani, l’onorevole Sandro Principe è stato prosciolto e il fascicolo a suo carico archiviato

10-06-2010

di

La lettera sotto riportata si riferisce al dossier Indagati e familiari dei boss si candidano a governare la Calabria, pubblicato alla vigilia delle ultime elezioni amministrative.

In nome e per conto dell’On. Sandro Principe vi significo quanto appresso: i fatti e le circostanze citate in un testo che compare sul vostro sito internet che si riferiscono all”On. Sandro Principe sono incompleti, inesatti e conseguentemente falsi. Detti fatti e circostanze l’On. Principe, da me assistito, ha avuto modo di chiarire ampiamente davanti alla Camera dei Deputati e, soprattutto, davanti alla Magistratura ordinaria.

La vicenda, risalente al 1991, che ha riguardato l’On. Principe – oggetto di una vera e propria persecuzione sul nulla – si è conclusa con la richiesta di archiviazione della stessa Procura di Palmi in data 28 marzo 1995, accolta dal G.I.P. presso lo stesso Tribunale, che ha emesso il provvedimento di archiviazione in data 29 aprile 1995.

Vi invito, pertanto, ad inserire nel testo pubblicato sul vostro sito la notizia dell’avvenuta archiviazione della iniziativa giudiziaria in danno dell’On. Principe che, per come è evidente, da questa triste vicenda – che nessuno deve strumentalizzare – è uscito assolutamente pulito ed a testa alta. Naturalmente, mi riservo di valutare la opportunità di tutelare l’immagine e la reputazione dell’On. Principe nelle competenti sedi giudiziarie al fine del risarcimento dei danni causati dalla vostra iniziativa.