La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

C'è posta per noi »

Cari italiani all’estero, anche Stefania Craxi molla Berlusconi: “Vada via, ma senza la ferocia del ribaltone di 20 anni fa”

16-06-2011

di

Dopo che per anni hanno appoggiato Berlusconi molti dei suoi sostenitori lo stanno lasciando. Stefania Craxi, ad esempio. Quello che mi colpisce è però l’ultima sua frase, che riguarda anche noi italiani all’estero: “Siamo mille miglia lontani dal sentire della gente, degli italiani”.

Stefania Craxi è sottosegretario agli esteri e con il suo compare “Mubarack”-Mantica (sottosegretario) hanno gestito gli italiani all’estero lontani migliaia di mille dalla realtà. Solo ora se ne accorgono? E neanche mollano la poltrona? Cicero è per una politica che spazzi via tutti quelli che nell’area degli italiani all’estero, li hanno sfruttati e umiliati, tanto nel governo che nell’opposizione.

Ecco cosa dice Stefania a Cruciani, rubrica La Zanzara, Radio 24 (proprietà Sole 24 Ore, Confindustria):

“Un ciclo è finito. Anche se a mio avviso non si deve dimettere subito, Berlusconi comunque nel 2013 non dovrebbe ricandidarsi. Ci sono dei limiti d’età un ciclo politico ha un inizio e una fine. Lui secondo me ora dovrebbe uscire di scena in un modo dignitoso: il governo faccia le riforme, riscriva le regole e allarghi anche all’opposizione attraverso una costituente. Dopo Berlusconi, comunque a mio avviso il Pdl, che è un partito per natura carismatico, scomparirà e si ridefinirà tutto il sistema politico. Oggi mi pare siamo tornati al clima del 92-94, spero però di vedere meno ferocia. Bisogna ragionare sulla classe dirigente e la nomina di Alfano, primo e nuovo segretario del Pdl, segretario non è stato un esempio di come si dovrebbero scegliere i dirigenti. Oggi si viene nominati per favore del potente di turno come Nicole Minetti. Anch’io sono stata nominata perché sono la figlia di Craxi ma non è così che si entra in politica. Potrei lasciare Pdl e Governo. Nel giorno in cui farò una cosa farò anche l’altra. Non fa ridere la scena del primo ministro che parla del bunga bunga alla conferenza stampa con Netanyahu. Siamo mille miglia lontani dal sentire della gente, degli italiani: anche questo secondo me ha contribuito alle sconfitte delle amministrative e del referendum.

 

Commenti

  1. Giancarlo Brizzante

    Quanta gente, dopo le Amministrative e i Referendum, non ha rilasciato dichiarazioni su Berlusconi e il berlusconismo! Eppure, voi avete citato la figlia di Craxi: Cos’è? Mi pare che abbia detto cose condivisibili. Ma voi, l’avete richiamata perchè ne avete paura, o c’è sotto un’ammirazione inconfessabile?

  2. Dario I.

    @Giancarlo Brizzante: Mah..io credo che la notizia sia stata pubblicata semplicemente perchè considerata una testimonianza di rilievo da parte di un membro dell’attuale governo..cosa c’entrano la paura o l’ammirazione?!