La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

» Estate

Storie di detective

Colpo grosso al ristorante: a cena ti rubo un brevetto

11-08-2011

di

È accaduto a un investigatore privato di Firenze. Siamo nella prima metà degli anni Ottanta e occorre capire se l’affare sfumato di un americano è frutto di una incredibile coincidenza o di qualcuno che si è messo in mezzo rubando progetti finiti. Gli ingredienti per la risoluzione del “mistero” sono stati un ristorante di lusso, una cena con un intermediario siciliano e un microsistema di registrazione continua »

Pubblicato in Storie di detective

Voleva creare uno Stato indipendente per non pagare le tasse. E si rivolse al detective

28-07-2011

di

A Venezia un investigatore riceve un paio d’anni fa la visita di uno sconosciuto. Vuole sapere come si fa a fondare una nazione. Ma gli scopi, poco nobili, di evadere il fisco fanno rifiutare l’incarico. Rimane però la curiosità: come si fa dire addio a un’entità che non si riconosce più? continua »

Pubblicato in Storie di detective

Investigatori privati. Nel 2001 a Genova doveva seguire una ragazza, ma trovò le manganellate

14-07-2011

di

Incaricato da un uomo di riportare a casa la figlia ventenne e “sbandata”, il detective la segue e scopre che invece è un’attivista per un’organizzazione non governativa. E che andrà a manifestare contro il G8. Così la segue e riesce a farla scappare prima di un scontro. Ma resta imbottigliato e finisce al pronto soccorso continua »

Pubblicato in Storie di detective

Investigatori privati. “Seminai un tizio che mi inseguiva infilandomi in un luna park francese”

30-06-2011

di

Inizia da questo numero la pubblicazione, con cadenza quindicinale, di sei storie in detective. Per andare oltre la cronaca giudiziaria o i film e guardare dentro una professione di cui si sa poco e su cui si fantastica molto. Si parte da Bologna, dove un investigatore deve indagare su un’eredità contesa. E l’inchiesta lo porta sulle rive della Manica, nel nord della Francia, e verso un collega che lo tallona istante per istante nel tentativo di impedirgli di raccogliere elementi … continua »

Pubblicato in Storie di detective