La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

» Inchieste

Donne e acqua: le insospettabili risorse dell'Africa

Poco pane, poca acqua, tante armi

01-07-2009

di

L’Africa è un continente paradossale. Forse nessun angolo della terra possiede le ricchezze che sono presenti in Africa, eppure essa vanta il primato della miseria e della povertà. Un esempio su tutti: il Kivu, all’est della Repubblica Democratica del Congo è stato definito uno “scandalo geologico” per l’enorme massa di ricchezze presenti nel suo sottosuolo. Tanto che nella zona si racconta che quando Dio creò il mondo, una volta fatta la terra, decise di prendere il cesto delle risorse e … continua »

Pubblicato in Donne e acqua: le insospettabili risorse dell'Africa

I padroni del rubinetto

01-07-2009

di

L’estrazione mineraria non passa mai di moda. Lo stesso mondo virtuale del World Wide Web non sarebbe nulla senza il litio, così come la comunicazione mobile senza il coltano. In più la nuova tecnologia dell’estrazione a cielo aperto, che scava intere montagne, ha reso di nuovo vantaggiosa l’estrazione di risorse più tradizionali, anche in giacimenti di minore purezza.
Ma l’estrazione mineraria non paga mai per quello che fa. Responsabile del 7-10% del consumo mondiale di energia, produce appena l’1% della … continua »

Pubblicato in Donne e acqua: le insospettabili risorse dell'Africa

Lesotho, il 70% della popolazione senza acqua

01-07-2009

di

Un piccolo Stato incastonato nel territorio sudafricano, poco più grande della nostra Lombardia; un clima fresco, altipiani che raggiungono i 2000 metri di altitudine e tre fiumi che scorrono sulla sua terra; poco più di un milione di abitanti di etnia Basotho, molti dei quali emigrati per lavorare nelle miniere sudafricane; un’economia estremamente dipendente dal Sudafrica, un reddito medio molto basso, che si attesta sui duemila dollari l’anno: questo è il Lesotho.
Un paese molto diverso dal resto dell’Africa da … continua »

Pubblicato in Donne e acqua: le insospettabili risorse dell'Africa

Ganvié, Venezia sulle palafitte

01-07-2009

di

Ganvié si trova a 25 km a Nord di Cotonou, in Benin, sulla strada per Abomey. È soprannominata la Venezia d’Africa. È un villaggio lacustre sul lago Nokoué, un grande bacino di 150 chilometri quadrati e pochi metri di profondità, sulle cui rive vivono circa 65.000 persone, distribuite in una quarantina di piccoli villaggi lacustri, costruiti su palafitte continua »

Pubblicato in Donne e acqua: le insospettabili risorse dell'Africa

Pagina 2 di 212