La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

» Inchieste

Dossier P2

Dossier P2 – Introduzione: 30 anni dopo l’organizzazione di Gelli raccontata dalle voci di chi indagò su quella vicenda

09-06-2011

P2, 30 anni dopoLe prime interviste le avevamo pubblicate qualche giorno fa. Adesso arrivano quelle successive. Sono state realizzate nel corso del convegno del 12 maggio scorso intitolato P2, 30 anni dopo. Ospitata presso il Teatro Due di Parma e organizzato da diverse realtà – la fondazione “Amici di Gaibazzi”, l”associazione “Il Borgo”, “Teatro Due”, “Libera Cittadinanza” e “Libertà e Giustizia” – è stata una … continua »

Pubblicato in Dossier P2

Dossier P2 – Claudio Nunziata: necessari approfondimenti finora mai fatti

09-06-2011

di

Claudio Nunziata è un ex magistrato oggi in pensione che, nella sua attività professionale, si è molto occupato di P2 e massoneria. Ha “inciampato” in questo arcipelago di potere nel corso delle sue inchieste sulle stragi, dall’Italicus (1974) alla stazione di Bologna (1980) fino al Rapido 904 (1984). Senza dimenticare che, a fine anni Ottanta, si parlò delle logge bolognesi Virtus e Zamboni-De Rolandis, che andavano a toccare, … continua »

Pubblicato in Dossier P2

Dossier P2 – Ilari e Romagnoli: il “Piano di rinascita democratica”, un reading fin troppo reale (e attuale)

09-06-2011

Il “Piano di rinascita democratica” è stato definito da Licio Gelli un “progetto d’ordine”. E almeno da questo punto di vista aveva ragione perché si tratta del documento politico per il controllo della vita pubblica in Italia. Gli attori Giancarlo Ilari e Angelo Romagnoli lo hanno letto in apertura al convegno P2, 30 anni dopo ed è impressionante la somiglianza con il programma del governo Berlusconi. continua »

Pubblicato in Dossier P2

Dossier P2 – Raffaele Fiengo: l’affermazione della loggia è passata attraverso l’informazione

09-06-2011

di

Raffaele Fiengo è un giornalista di lungo corso che, tra le sue esperienze, annovera anche la presenza nel comitato di redazione del “Corriere della Sera”. Quotidiano che fu al centro della scalata all’informazione tentata (e forse riuscita) dalla loggia P2. Dunque, in questo intervento, si parla proprio di controllo del giornalismo, fatto di push aziendali a suon di soldi del Banco Ambrosiano di Roberto Calvi e di … continua »

Pubblicato in Dossier P2

Dossier P2 – Sergio Flamigni: storia di una loggia dalla pericolosità che si è voluto minimizzare

09-06-2011

di

Sergio Flamigni è una memoria storica della Repubblica. Il suo archivio è diventato uno dei principali, se non il principale, centro di documentazione. Da parlamentare per il Pci (è stato eletto dal 1968 al 1987), ha partecipato a molte commissioni d’inchiesta, quella sulla P2 compresa. È dunque una fonte imprescindibile quando si vuole tracciare la storia della loggia di Licio Gelli. E in questa intervista la … continua »

Pubblicato in Dossier P2

Dossier P2 – Giampaolo Mora: la commissione Anselmi lavorò sottoposta a pressioni terribili

09-06-2011

di

Giampaolo Mora, originario di Parma, è stato un senatore della Repubblica eletto nelle fila della Democrazia Cristiana. Ma non è stato solo questo: a fianco dell’onorevole Tina Anselmi, ha partecipato alla commissione parlamentare d’inchiesta sulla loggia P2 che ha ricostruito, attraverso un lavoro monumentale, cos’è stata questa realtà che ha lungo ha condizionato (e continua a farlo) la vita di questa Repubblica. continua »

Pubblicato in Dossier P2

Dossier P2 – Antonio Padellaro: dalla P2 alla P3

19-05-2011

di

Con le conclusioni della commissione parlamentare di Tina Anselmi, la legge del 1982 che rendere illegali le associazioni coperte e il successivo iter giudiziario romano (per quanto inconcludente), sembrava finita l’esperienza di una loggia, quella di Licio Gelli, che dopo il 1974 aveva infiltrato pesantemente il potere italiano, sia quello pubblico che privato. Eppure non è stato così. Dal presidente del consiglio del ministri, Silvio Berlusconi (tessera 1816), a settori ben più sommersi, abbiamo assistito a recenti indagini della magistratura … continua »

Pubblicato in Dossier P2

Dossier P2 – Giuliano Turone: come abbiamo smascherato la P2

19-05-2011

di

Giuliano Turone, insieme a Gherardo Colombo, inviò il 17 marzo 1981 la guardia di finanza a fare una serie di perquisizioni. Arezzo, tra Castiglion Fibocchi e Villa Wanda, era il cuore nascosto della loggia di Licio Gelli di cui, fino a quel momento, si ignoravano (o, meglio, si voleva ignorare) la portata e la pericolosità. Nel corso di quella giornata saltarono fuori degli elenchi: oltre 900 persone, tutte in gangli importanti del potere italiano, i cui nomi saranno divulgati … continua »

Pubblicato in Dossier P2

Pagina 1 di 212