La Lettera

Per Terre Sconsacrate, Attori E Buffoni

Governo denunciato

di

L’ho fatto. L’avevo scritto, l’ho fatto. Stamani sono stato alla Procura della Repubblica di Firenze e ho denunciato il governo. Ho presentato due esposti recanti la “notitia criminis” concernente il favoreggiamento dello squadrismo, il primo, e varie fattispecie … continua »

Dire, fare, mangiare

E la chiamano cellulite

di

L’estate ci mette a misura con il nostro corpo. La maggior parte delle donne si confronta con il problema della cellulite. Premesso che la cellulite è molto diffusa e non si può prescindere da una predisposizione personale ad averla o … continua »

Lettere

Azzurra CARPO – In che mondo viviamo? La salma invisibile di Frankenstein-Bin Laden ci fa dormire contenti

04-05-2011

di

Non solo dormire: whisky per tutti nei saloon per la morte di un terrorista miliardario, signore delle caverne dell’assolutismo sanguinario. È scomparso in mare e respiriamo convinti che le nostre conquiste non sono sbagliate. Sbagliava solo Frankestein e l’abbiamo punito. Possiamo ricominciare con le bombe che non sono di cioccolata continua »

Pubblicato in Lettere

Bin Laden, perché lo hanno ucciso?

02-05-2011

di

Ha cambiato faccia molte volte: da agente Usa nell’Afghanistan occupato da Mosca a inventore del terrorismo anti occidente. Nei suoi segreti tanti soldi e troppi nomi. Wikileaks, una sciocchezza. Doveva tacere per sempre continua »

Pubblicato in Lettere

Raniero LA VALLE – Quando c’era l’Unione Sovietica l’Onu non ordinava bombardamenti

02-05-2011

di

Sembra paradossale il rimpianto di un protagonista che ha scelto politica e giornalismo per difendere i diritti umani. Ed è l’amara verità. Solo una volta – Corea, anni ‘50 – il Palazzo di Vetro autorizza l’intervento in un conflitto aprofittando di Mosca che per protesta aveva disertato il Consiglio di Sicurezza. Perché Obama, Cameron e Sarkozy parlano “il meno possibile” con Berlusconi continua »

Pubblicato in Lettere

Gianfranco PASQUINO – Berlusconi, l’impedito, vuole smontare le emozioni e le motivazioni degli italiani

28-04-2011

di

Ha paura dei referendum, ha paura delle bombe a Tripoli, ha paura del rifiuto agli affari del nucleare, e poi l’eterna paura di una giustizia normale. Votando, gli elettori delegittimeranno il Parlamento dei trasformisti continua »

Pubblicato in Lettere

Alessandra RICCIO – E il partito dell’amore comincia a bombardare

26-04-2011

di

Lo ha deciso Berlusconi dopo una telefonata “imperiale”. Sto pensando alla disperazione del ministro della guerra La Russa che aveva giurato “non spareremo un colpo per via del nostro passato coloniale”. Ma perché i leghisti recitano la dissidenza? Perché si vota a Milano e dopo i baciamano al rais fa brutta impressione alla concretezza lombarda un voltafaccia da guitti di periferia. E allora… continua »

Pubblicato in Lettere

Raniero LA VALLE – Perché i laici cristiani sono assenti dal dibattito politico? Perché la scomparsa della Dc ha trasformato la Chiesa nell’utilizzatrice diretta dei voti dei fedeli

25-04-2011

di

Interrogato sulle ragioni per le quali il laicato cattolico oggi sembra tacere, senza reagire alle invasioni di campo della Chiesa, ho così risposto: purtroppo a tacere oggi non è solo il laicato cattolico – salvo eccezioni – ma è l’Italia tutta – salvo eccezioni – di fronte allo scempio che l’attuale classe politica di governo sta infliggendo al Paese; c’è una società intera che subisce e che tace, senza che prenda forma una reazione adeguata volta a salvare le istituzioni … continua »

Pubblicato in Lettere

Eugenio MELANDRI – La Pasqua degli onorevoli: a Roma nessun uomo di potere ha accolto Vittorio Arrigoni, morto disarmato per difendere la pace

22-04-2011

di

Ministri, sottosegretari o chi rapperesenta l’opposizione, insomma, le facce che si commuovono ai funerali dei militari che perdono la vita sparando in Afghanistan, nessuno ha “sprecato” un minuto per salutare chi era stato assassinato mentre predicava la fratellanza nella Palestina senza giustizia. Il Pilato 2000 è un Pilato di massa continua »

Pubblicato in Lettere

Pietro ANCONA – 25 aprile: ricominciamo la Resistenza dall’articolo 1 della Costituzione

21-04-2011

di

L’anno scorso il Capo della destra italiana partecipava per la prima volta alla celebrazione del 25 Aprile che aveva da sempre disertato negli anni precedenti anche da Presidente del Consiglio. Ha detto: “bisogna pacificare e riunire l’Italia in una memoria condivisa degli avvenimenti che diedero vita alla Resistenza e poi alla Repubblica. Partigiani e “ragazzi della Repubblica di Salò” accomunati dallo stesso afflato patriottico”. Una posizione non condivisibile perché lesiva dei valori della Resistenza che non sono equipollenti ai disvalori … continua »

Pubblicato in Lettere

Pagina 10 di 35« Prima...89101112...2030...Ultima »