La Lettera

Per Terre Sconsacrate, Attori E Buffoni

Governo denunciato

di

L’ho fatto. L’avevo scritto, l’ho fatto. Stamani sono stato alla Procura della Repubblica di Firenze e ho denunciato il governo. Ho presentato due esposti recanti la “notitia criminis” concernente il favoreggiamento dello squadrismo, il primo, e varie fattispecie … continua »

Dire, fare, mangiare

E la chiamano cellulite

di

L’estate ci mette a misura con il nostro corpo. La maggior parte delle donne si confronta con il problema della cellulite. Premesso che la cellulite è molto diffusa e non si può prescindere da una predisposizione personale ad averla o … continua »

Lettere

Raniero LA VALLE – Il re in maschera da personcina perbene

04-10-2010

di

Come racconta Elias Canetti, in Cina tutti ridevano quando l’imperatore rideva, tutti erano tristi se l’imperatore era triste, soprattutto i mandarini, tutori del suo potere. In Italia l’impero sta crollando e i mandarini del Cavaliere non ridono più continua »

Pubblicato in Lettere

Norberto LENZI – La violenta ipocrisia di chi vuole schiacciare il Grillo

30-09-2010

di

“Taci grillaccio del malaugurio” gridò Pinocchio schiacciandolo sul muro con un martello. Era esasperato dalle sue noiose prediche e di suoi faticosi consigli. Oggi i burattini del teatrino della politica sembrano animati dalla stessa furiosa insofferenza. Non ne possono più di questi strattoni populisti e dilettanteschi di un comico che pretende di attentare addirittura alla loro sopravvivenza.

Le attenzioni e le riflessioni indotte dal primo V-Day si sono trasformate nella ripulsa a volte aristocratica, a volte irridente ma anche … continua »

Pubblicato in Lettere

Giancarla CODRIGNANI – Libro e moschetto: non sono lombrosiana ma credo di capire con quale nostalgia il ministro La Russa mescola scuole e caserme (Gelmini adorante)

27-09-2010

di

200 mila insegnanti «inutili» e sullo scivolo, mentre il governo trova 20 milioni per militarizzare i banchi. Il servizio civile sta sparendo e la solidarietà del volontariato sopravvive come può continua »

Pubblicato in Lettere

Pasquale QUARANTA – Omosessualità, cristianesimo e secolarizzazione: il filosofo del pensiero debole si sente “meno tenero con la Chiesa ufficiale”

23-09-2010

di

Un solo grande dissenso: alle donne è proibito fare il prete. L’amarezza di Gianni Vattimo. “Cresce l’interesse religioso per la sensazione che il mondo stia per andare in rovina, interesse per la morale, il senso della storia, l’aldilà. La Chiesa resta lontana. Se non fossi stato gay le riflessioni sul pensiero debole non le avrei fatte” continua »

Pubblicato in Lettere

Gino SPADON – Caro Sarkozy, non si affidi a Berlusconi: non porta fortuna

20-09-2010

di

Ogni sua raccomandazione è finita così così. Per farsi notare dai big del mondo tira fuori le corna. Dopo la sua discesa in campo in Italia non si contano terremoti, frane disastrose, alluvioni. Non so se Lei è superstizioso ma Le consiglierei di prendere le dovute precauzioni continua »

Pubblicato in Lettere

Paolo FARINELLA – Nessun mascalzone nel nostro partito

16-09-2010

di

Cavaliere che nasconde sempre meno: si dice d’accordo nel non candidare uomini e donne con problemi giudiziari, a patto “che il giudizio non lo dia una certa magistratura, ma un organo interno al nostro partito”. Partito dai 25 condannati in via definitiva. E con le elezioni ormai vicine stanno legittimando la prostituzione istituzionale continua »

Pubblicato in Lettere

Raniero LA VALLE – E il Cavaliere racconta (in Russia) la sua storia d’Italia

13-09-2010

di

Spiega che non funziona niente perché ogni decisione deve passare dalle Camere e dal Capo dello Stato. Ma aggiunge (fra i sorrisi di chi ascolta) che l’Italia ha vissuto 60 anni di democrazia “fortificata” dalla sua legge elettorale che esclude i cittadini dalla scelta dei candidati. Povero Paese… continua »

Pubblicato in Lettere

Norberto LENZI – È come giocare con un baro

09-09-2010

di

Ci sono parole d’ordine che circolano come verità rivelate e che, come tali, non ammettono contraddittorio. Chi si prova ad esercitarlo viene additato come blasfemo. L’ultima è quella per cui non può essere sovvertito il risultato elettorale affidando il governo a tecnici o ad altre forze politiche. I richiami autorevoli al nostro sistema costituzionale, all’esercizio della attività parlamentare senza vincolo di mandato, al fatto che il “popolo” elegge un Parlamento e non il governo vengono spicciativamente tacciati di golpismo.
continua »

Pubblicato in Lettere

Pagina 19 di 35« Prima...10...1718192021...30...Ultima »