La Lettera

Per Terre Sconsacrate, Attori E Buffoni

Governo denunciato

di

L’ho fatto. L’avevo scritto, l’ho fatto. Stamani sono stato alla Procura della Repubblica di Firenze e ho denunciato il governo. Ho presentato due esposti recanti la “notitia criminis” concernente il favoreggiamento dello squadrismo, il primo, e varie fattispecie … continua »

Dire, fare, mangiare

E la chiamano cellulite

di

L’estate ci mette a misura con il nostro corpo. La maggior parte delle donne si confronta con il problema della cellulite. Premesso che la cellulite è molto diffusa e non si può prescindere da una predisposizione personale ad averla o … continua »

Lettere

Annalisa STRADA – La sinistra è sorda e io non ne posso più

20-11-2009

di

Mi trovo a leggere Domani e mi sorprendo a essere stanca del PD. Senza eufemismi, non ne posso più. E non solo: sono stanca anche degli attacchi alla destra. La decisione d’istinto è stata: ok, smetto di leggere. Poi mi sono ravveduta e non solo perché non so stare zitta, ma proprio perché credo che tacere sia un atto di ordinaria codardia che dovrebbe essere annoverato nell’elenco aggiornato dei peccati mortali.

Di chi il PD abbia eletto come segretario … continua »

Pubblicato in Lettere

Suona la campana per gli scolari che non possono pagare la mensa

17-11-2009

di

Crisi finita? Lombardia e Piemonte, ragazzi che non hanno i soldi per il pulmino; ragazzi con termosifoni e case fredde. Ma in Tv vedono lo scialo e ascoltano gli annunci dell’Italia che torna felice continua »

Pubblicato in Lettere

Paolo FARINELLA – La legge cancella i processi, tutti in piazza a dire no

12-11-2009

di

L’ossessione e il terrore di essere condannato, costringe Berluskonijad ad abolire i suoi processi per corruzione e per evasione del fisco per decreto. Sono indignato che nessuno reagisca mandando all’aria tutto, ma tutti si affannino a «trovare la quadra» per togliergli le castagne dal fuoco. Un qualsiasi cittadino che non è Berluskonijad se è sotto processo non può farsi una legge ad horas, mentre per salvare il corruttore bisogna violentare il codice, strappare la Costituzione e i compagni di … continua »

Pubblicato in Lettere

Alex ZANOTELLI – Acqua nostra che sei nei cieli e non nella cassaforte dei privati

10-11-2009

di

I partiti d’opposizione riportino in parlamento la legge che ruba ai cittadini di un diritto fondamentale. Anche i vescovi non possono tacere continua »

Pubblicato in Lettere

Giancarla CODRIGNANI – Perché Violante vuole dare più poteri al Capo del Governo?

04-11-2009

di

Sarà una fissa, ma vorrei che nessuno dimenticasse la Costituzione, i suoi contenuti, i diritti e i doveri di tutti, governanti compresi. La crisi che ci tocca vivere  erode la compattezza del governo e può intaccare l’appeal  del “premier”. Siccome l’”eletto dal popolo”, quando percepisce le difficoltà, cerca di rovesciarle a suo favore, non meravigliamoci se la grancassa delle riforme istituzionali batterà presto. Intanto può succedere che un’alta carica europea tocchi a un italiano, eventualmente di sinistra, e che il … continua »

Pubblicato in Lettere

Maurizio CHIERICI – Cari lettori, ecco chi siete (e noi chi siamo)

30-10-2009

di

Lettera ai lettori che sfogliano “Domani”. Cinque mesi fa questo giornale era appena un progetto. Discutevamo quale piega dare al primo settimanale on line: interpretazioni e dubbi, ritmi e impostazione alla ricerca di un’identità. Con una certezza. Anche se l’ impegno  sembra avvilito da promesse che invecchiano nell’informazione di carta,  desideravamo osservare la realtà con gli occhi dei lettori. La rete avvicina le distanze e favorisce il dialogo; raccoglie abbandoni e rabbie per animare un confronto alla pari. Ogni voce … continua »

Pubblicato in Lettere

Giancarla CODRIGNANI – 3 milioni di voti non bastano: chiarezza sui Teocon e sul “fidanzamento” con Casini

26-10-2009

di

Il degrado civile del paese sta toccando il fondo, ma forse non è disperato: a Bologna domenica sono tornati i capannelli politici in piazza Maggiore. E la gente andata a votare era tutta contenta di fare la fila, chiara reazione alla paura di esser abbandonata. Infatti i progressisti non hanno ancora introiettato che, pur essendo tanti in questo strano paese, sono minoranza politica; che conta ed è determinante per la forza morale che esprime. Non si può, dunque, non essere … continua »

Pubblicato in Lettere

L’Italia che in fila pensa al futuro

26-10-2009

di

L’Italia è divisa in due paesi diversi, e lo sappiamo. L’Italia votata e governata da chi nasconde le tasse e si rifugia dietro le amnistie (amnesie) degli scudi fiscali, e l’Italia della gente normale. Domenica la gente normale si è messa in fila trascurando il relax del fine settimana che al nord godeva l’ultimo tepore dell’estate perduta. In fila per scegliere chi poteva guidare un’opposizione civile per riaprire la speranza dell’alternativa. In fila anche nel sud malgrado venti e piogge … continua »

Pubblicato in Lettere

Pagina 31 di 35« Prima...1020...2930313233...Ultima »