La Lettera

Per Terre Sconsacrate, Attori E Buffoni

Governo denunciato

di

L’ho fatto. L’avevo scritto, l’ho fatto. Stamani sono stato alla Procura della Repubblica di Firenze e ho denunciato il governo. Ho presentato due esposti recanti la “notitia criminis” concernente il favoreggiamento dello squadrismo, il primo, e varie fattispecie … continua »

Dire, fare, mangiare

E la chiamano cellulite

di

L’estate ci mette a misura con il nostro corpo. La maggior parte delle donne si confronta con il problema della cellulite. Premesso che la cellulite è molto diffusa e non si può prescindere da una predisposizione personale ad averla o … continua »

Lettere

Franco BIFANI – Quando la figlia torna a casa dalla prigione (con la testa rotta dai manganelli della Val di Susa)

28-07-2011

di

Non è difficile diventare padre, bastano pochi attimi trascorsi con la madre, nove mesi prima; essere un padre, questo è difficile, e non esistono corsi, né di lunga né di breve durata, e nemmeno accelerati o di recupero, per potere esercitare la paternità entro i limiti consentiti dalla legge, dalla società e, soprattutto, dai figli. Il padre, diceva, ad un certo punto, Ivan Karamazov, è poi sempre colui del quale si desidera la morte; e lo aveva scritto, secoli prima, … continua »

Pubblicato in Lettere

Raniero LA VALLE – Da Forza Italia a Povera Italia, Berlusconi finisce così

25-07-2011

di

Era cominciata con uno slogan baldanzoso, ottimistico, allegro, “Forza Italia”, che evocava gioie e vittorie, un po’ come la “gioiosa macchina da guerra” del Grande Distruttore Occhetto, e finisce con una esclamazione amara, che sta sulle bocche di tutti, in patria e all’estero, sui giornali e nelle Cancellerie, ed evoca frustrazione, dolore, sconfitte: “Povera Italia!”

L’Italia è diventata più povera nel lungo ciclo berlusconiano, le cui ultime convulsioni, ancora dettate dalla protervia e dall’arroganza di chi in nessun … continua »

Pubblicato in Lettere

Paolo FARINELLA – Don Verzè e don Gallo, la morte e la vita

21-07-2011

di

Sono appena rientrato da una serata di festa celebrata a Genova per gli 83 anni di don Andrea Gallo, a cui ha partecipato una folla enorme di amici e cittadini e alcuni politici. A fare festa c’era anche il gotha del «Il Fatto Quotidiano» (Padellaro, Travaglio, Sansa), Moni Ovadia, Gino Paoli e tanti, tanti altri. Un popolo attorno ad un uomo, un partigiano, un prete che da tutta la vita vive sul marciapiede per acchiappare chi sul marciapiede può finire … continua »

Pubblicato in Lettere

Enrico PEYRETTI – “Gli italiani bombardano per amore”, parole del vescovo generale dei cappellani militari, ma di quale amore si tratta?

18-07-2011

di

Il filosofo Michael Walzer scrive “Per carità fate la guerra” in difesa dei deboli, degli oppressi, di chi non sopporta le dittature feroci. Ma chi stabilisce che Gandhi ha sbagliato e bisogna combattere e seminare “effetti collaterali” (morti innocenti)? Le regole internazionali non valgono più, possono decidere solo le potenze con gli arsenali ben forniti. E in Jugoslavia e in Iraq noi G8 ci siamo messi a sparare senza l’autorizzazione di nessuno continua »

Pubblicato in Lettere

Raniero LA VALLE – Il falso testamento: muore il Paese e il parlamento tace per legiferare sull’angoscia del fine vita della gente qualsiasi

14-07-2011

di

È un pessimo segno dei tempi il fatto che il Parlamento, non potendo occuparsi del bene del Paese rimasto in poche sporchissime mani, si sia incattivito nell’impresa di dettare norme su come morire. Costituzionalmente disabile, per come è stato eletto, a provvedere alla vita, si dedica alla morte. Il Parlamento lo fa non solo dettando per legge i termini della “morte naturale”, ma intromettendosi in quella sfera personalissima che una volta era il cosiddetto testamento spirituale, nel quale ciascuno pensava … continua »

Pubblicato in Lettere

Gianfranco PASQUINO – “Stimolato” dal referendum, il Porcellum darà vita ad un Porcellinum

11-07-2011

di

Proporzionale? Gli inconvenienti del modulo italiano: frammentazione, incentivazione delle scissioni. Rifondazione Comunista non sarebbe mai nata, spreco di 1 milione di voti della sinistra che non entra in Parlamento. Proporzionale alla tedesca? Elegge solo la Camera bassa e pretenderebbe subito la riforma del balordo bicameralismo italiano. Doppio turno alla francese? Sfrondata dai premi di maggioranza ecco un piccolo, inutile regolamento elettorale con voto di sfiducia costruttivo: ma nell’Italia dei campanili-partito, sappiamo trovare lo spirito giusto per farlo? continua »

Pubblicato in Lettere

Paolo FARINELLA – Perché un cattolico non può dirsi di destra

07-07-2011

di

Il cattolico che vota la destra commette un delitto morale gravissimo: diventa complice di chi senza vergogna usa il potere pubblico per interessi e passatempi privati, arricchirsi alle spalle dei meno fortunati. Come fa Maurizio Lupi (Comunione e Liberazione, vice presidente Camera) pregare ogni sera dopo aver difeso in parlamento e in tv gli affari del Cavaliere? continua »

Pubblicato in Lettere

Paolo FARINELLA – Alfano “padrone” del partito di Berlusconi? Tenetemi forte, mi scappa da ridere

04-07-2011

di

La qualità degli uomini si misura dalla loro capacità di resistere alla canicola di luglio. Berlusconi & C. invece dal grado di ridicolo immorale che sanno trasformare in impudicizia. Angelino Alfano (Jolie Al Fano: © Travaglio) è segretario del Pdl ed è la notizia meno seria. Passi per il segretario, ma che sia segretario del Pdl che è di Berlusconi che lo impone come segretario del suo partito personale, ma facendolo passare per segretario nazionale, ragazzi, è roba … continua »

Pubblicato in Lettere

Pagina 7 di 35« Prima...56789...2030...Ultima »