La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

» Mondi

Medioriente

Crociate arabe: Iran e Arabia Saudita dinosauri in estinzione, anche se ancora dobbiamo fare i conti con loro

04-04-2011

di

Nel 2007 i paesi che controllano il 90% dei media arabi hanno deciso di togliere il bavaglio sollecitati da Al Jazeera, la tv del Qatar alla ricerca di scoop. Fino a quattro anni fa giornali e tv musulmani non distruibuivano informazione sulle rivolte nei paesi dell’Islam. Con cautela, adesso si può. Monarchia saudita cautamente d’accordo: esercita un potere “invisibile e quasi mafioso” continua »

Pubblicato in Medioriente

Rivolte arabe, le particolarità della questione libica

10-03-2011

di

BookFace: Gaddafi's Worst Nightmare - Foto di Collin David AndersonTunisia ed Egitto hanno aperto la strada, con conseguenze già visibili nel cambio di marcia di molti paesi arabi: sussidi alla disoccupazione e nuovi posti di lavoro in diversi paesi del Golfo, fine dello stato d’emergenza in Algeria, aperture all’opposizione in Giordania, spinte riformiste in Iraq. Cambiano i tempi e i modi, … continua »

Pubblicato in Medioriente

Il calvario delle donne afghane. Per il governo sostenuto dalle armi italiane sono “nessuno”: ombre o “prostitute” da snidare nei rifugi dove cercano scampo

21-02-2011

di

Sugli aiuti internazionali destinati a consolare la loro dignità le mani dei burocrati: nel paese del presidente corrotto metà soldi non arrivano mai. Una ragazza di 12 anni strappata alla protezione del rifugio, torna in famiglia dove la fanno a pezzi. Una madre di Takhar chiede giustizia: figlia rapita dalle polizie e sparita per sempre continua »

Pubblicato in Medioriente

Nell’inferno della Guantanamo afgana la guerra tecnologica ha un cervellone made in Italy

07-02-2011

di

Mentre Marchionne vuole portare la Fiat a Detroit, la DRS-Finmeccanica si aggiudica un mega-appalto per i centri informatici Usa della base di Bagram (“inesauribile macchina da guerra”, a nord di Kabul). Grazie ai soldi delle banche italiane, Finmeccanica è una delle principali fornitrici del Pentagono continua »

Pubblicato in Medioriente

Israele ha bisogno di una guerra perpetua contro i palestinesi

13-12-2010

di

È il piano del ministro degli esteri Lieberman, la cui xenofobia considera i palestinesi cittadini di seconda categoria. Nella sua strategia nessuno potrà essere alla pari con la superiorità etnico-tribale del popolo ebreo di Israele. Guai agli arabi che non accettano la loro inferiorità continua »

Pubblicato in Medioriente

Iraq, buio e caldo torrido. La democrazia ha tagliato la luce, per milioni di persone ricomincia il Medioevo?

10-06-2010

di

Ma nella zona verde – politici, ambasciate, militari Usa – tutto funziona. I ricchi si arrangiano, negli alberghi dei giornalisti soffia l’aria fresca e nessuno racconta l’inferno a 45 gradi della popolazione. I miliardi del petrolio dove sono finiti? continua »

Pubblicato in Medioriente

Donne (1) – Bombe e veleni Usa: in Iraq “proibito avere bambini nei prossimi 25 anni”

13-05-2010

di

A Bassora e Fallujia aborti e neonati mostruosi. Era successo anche in Vietnam: nelle teche di un museo di Saigon corpi di bambini che non hanno nulla di umano continua »

Pubblicato in Medioriente

UN BAMBINO, UN BERRETTO MILITARE E IL SIMBOLO

21-09-2009

di

Genova 21 settembre 2009 – Dicevano gli antichi che spesso il nome indica il destino di chi lo porta (Nomen Omen). Questa massima mi è venuta in mente mentre vedevo l’immagine di Simone, due anni, figlio di uno dei sei militari ucciso, in braccio a sua mamma. Stavano lì, in attesa del padre/marito morto. Simone, due anni, ignaro di quello che succedeva attorno a lui, era al suo posto, perché un bambino deve stare in braccio alla mamma. Solo una … continua »

Pubblicato in Medioriente

Pagina 3 di 41234