La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

» Mondi

Mediterraneo

Per salvare la pace, guerra alla Libia, ma i massacri siriani “per il momento” non interessano

02-05-2011

di

La triste figura delle democrazie occidentali: cravatte e sorrisi dei ministri non hanno capito che il ragazzo tunisino si è dato fuoco per invocare soltanto dignità e libertà. Le vittime restano numeri insignificanti nel gioco degli affari e le capitali della modernità non possono compromettere i loro equilibri regionali. Solo le voci del volontariato provano a suggerire soluzioni concrete e a dare una mano a chi scappa dalla disperazione continua »

Pubblicato in Mediterraneo

Bombardare i bambini che si chiamano Gheddafi è solo un innocente effetto collaterale

02-05-2011

di

Se tre bambini si chiamano Gheddafi bombardare non è peccato. Regole dell’Onu rispettate. L’importante è nascondere il nome del paese lancia razzi per non eccitare i terroristi sparsi nel mondo, rabbiosi per la fine di Bin Laden. Erano bambini aggrappati alla play station nella casa del figlio meno importante del dittatore: Saif El Arab, attaccabrighe milionario escluso dal padre dalla cupola del … continua »

Pubblicato in Mediterraneo

E gli estremisti palestinesi hanno assassinato Arrigoni: “Caro Vittorio…”

15-04-2011

di

È la tragica risposta alla domanda: dove sono i pacifisti? Sono dove le cicale della politica non andranno mai continua »

Pubblicato in Mediterraneo

La Libia è diventata la discarica dei missili all’uranio impoverito

07-04-2011

di

Nelle prime 24 ore di bombardamenti gli alleati volonterosi hanno sganciato 45 bombe, mille chilogrammi l’una, testate che contengono uranio impoverito, lo stesso uranio che arriva coi missili Cruise. Proprio come a Baghdad dove Al Jazeera ha calcolato su case, strade e giardini 200 tonnellate di materiale radioattivo. Il ministro degli esteri inglese aveva annunciato: “Andiamo in Libia per proteggere le zone abitate da civili”. Gli amici scommettono che per i prossimi 4,5 miliardi di anni il ministro non se … continua »

Pubblicato in Mediterraneo

Gheddafi l’africano: una vita fra le dittature del continente nero (dove forse si nasconderà)

31-03-2011

di

I giornali stanno scrivendo dei “mercenatri neri ingaggiati per difendere il potere”. Ma è da tempo immemorabile che i militari africani militano nelle forse armate del dittatore. “Ho incontrato un ragazzo che per tre anni ha fatto parte della guardia presidenziale del rais: i suoi ideali, le sue delusioni” continua »

Pubblicato in Mediterraneo

Mediterraneo, gli uomini forti bruciano in vista di un futuro che non sarà mai democratico

24-03-2011

di

Andando a vedere come i regimi del Nord Africa si sono insediati, l’Occidente ha delle colpe gravissime che oggi fa finta di vedere, nascondendosi dietro risoluzioni internazionali e “no fly zone”. Lascia scettici dunque pensare a un domani in cui le dittature lasceranno il posto ai cittadini e alla loro tutela continua »

Pubblicato in Mediterraneo

Crisi nordafricana: il governo verde/nero vuole deportare duemila profughi nella Sicilia orientale

07-03-2011

di

Ma 5 sindaci siciliani si ribellano e scrivono al ministro Maroni: “Il governo dovrebbe rendersi conto che si rischia di innescare una bomba sociale dalle enormi proporzioni, a scapito dei rifugiati stessi, delle nostre popolazioni e di quanto esse hanno sin qui realizzato per un’accoglienza sostenibile ed efficace” continua »

Pubblicato in Mediterraneo

Se il Mossad dà una mano a Gheddafi

07-03-2011

di

La stampa israeliana: «I nostri Servizi lavorano per il Colonnello». La rivelazione: mercenari reclutati da Global Cst. Il via libera dallo stesso Netanyahu per evitare la vittoria degli islamici continua »

Pubblicato in Mediterraneo

Pagina 2 di 512345