La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Sette giorni a Mosca fra la folla che infiamma le piazze: chissà se Putin ha preso appunti

12-12-2011

di

Diario di Daniela Miotto che “non ce l’ha fatta” guardare dalla finestra bandiere e proteste contro le elezioni truccate. Si è mescolata, sfilando nel corridoio dei “soldatini infreddoliti” costretti all’obbedienza al vecchio potere continua »

Pubblicato in Vivere a Mosca

Il pianeta non é un supermercato eterno: é ora di fermare la guerra contro la terra (ma il meeting sudafricano continua a rinviare le soluzioni)

12-12-2011

di

Oggigiorno, quando pensiamo alla guerra, la nostra mente va verso Iraq e Afghanistan. Ma la guerra più grande è quella contro il pianeta. Ha le sue radici in un’economia che non rispetta i limiti ambientali ed etici, limiti della disuguaglianza, dell’ingiustizia, limiti dell’avidità e della concentrazione economica continua »

Pubblicato in Parole globali

Malgrado imbrogli e violenze, Putin si riduce a un piccolo zar: solo gli osservatori del Popolo della Libertà esaltano la “trasparenza” di un voto nella paura

05-12-2011

di

TSAR, TSAR, BABY - Foto di Ben MurphyMosca – Chissà se Putin avrà annegato i dispiaceri nell’alcol. Una bella vodka per mandare giù il boccone amaro. Forse serviva un’intera bottiglia. Come si sa, il suo partito Russia Unita ha perso la maggioranza nel paese. Si è aggiudicato il 49.7% (Mosca il 46%) e 238 seggi su 450, prima ne aveva 315. Potrà prendere … continua »

Pubblicato in Vivere a Mosca

L’ALFABETO DELL’AFRICA – N come Nuba, nessuno ne parla: popolo che lotta per non sparire colpevole di sedere sul petrolio

05-12-2011

di

 Mentre i media sono concentrati sulla terribile situazione che vive la Siria (ed è giusto parlarne!) nessuno sembra accorgersi della tragedia dei Nuba, Nord Sudan. Non arrivano immagini e informazioni. E senza immagini sembra quasi che non succeda niente. Decimato da una guerra civile che da vent’anni lo oppone al governo di Khartum, il popolo Nuba vive in una regione che si estende nel Kordofan meridionale e, … continua »

Pubblicato in Alfabeto dell'Africa

Cos’è rimasto a Mosca di Svetlana, figlia di Stalin che il 45 per cento dei russi continua ad amare

01-12-2011

di

È morta negli Stati Uniti nascosta sotto un nome inglese. Stalin l’aveva obbligata a sposare il figlio di un gerarca mentre era innamorata di un registra ebreo. Anni dell’antisemitismo del Cremlino: il ragazzo sparisce in un gulag e la giovane donna scappa ripudiando l’orribile padre continua »

Pubblicato in Vivere a Mosca

Salviamo l’Euro: le terribili tentazioni di ripristinare le furbizie della Lira

28-11-2011

di

 Nelle manifestazioni che si sono svolte recentemente in molte città, soprattutto da parte di giovani disoccupati o in cerca di occupazione, di lavoratori precari o cassaintegrati, di working poors e di altre categorie sociali disagiate si fa spesso riferimento ai danni provocati dalla moneta unica e alle opportunità che si aprirebbero per l’Italia con l’uscita dall’euro. E, accanto a questa richiesta, viene spesso proposta la cancellazione del debito … continua »

Pubblicato in Europa

Putin perde voti e regala per strada cavolfiori come il comandante Lauro regalava spaghetti nella Napoli alle urne 50 anni fa

28-11-2011

di

Ha perso la maggioranza assoluta, ultimo sondaggio per le elezioni del 4 dicembre quando si scelgono i deputati della Duma, parlamento russo. Ma il big bang col presidente Medvedev (ex suo compagno fedele) è rimandato alla lotta per il Cremlino nel marzo 2012 continua »

Pubblicato in Vivere a Mosca

Il gesuita innamorato dell’Islam espulso dopo 30 anni dalla Siria: “fa politica” perché parla di riconciliazione e democrazia

28-11-2011

di

Assad non sopporta chi cerca una soluzione pacifica nel rapporto insaguinato tra il suo potere e le richieste di una vita normale della gente e della Lega Araba. “Ma è un errore” – annuncia nella lettera natalizia Paolo Dall’Oglio – “scatenare contro i dittatori soluzioni di forza e rappresaglie internazionali. Stretto nell’angolo l’uomo forte diventa innevitabilmente feroce” continua »

Pubblicato in Medioriente

Pagina 2 di 3712345...102030...Ultima »
Sur y Sur