La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Perché abbiamo paura di come votano i Paesi arabi liberati dalle dittature fino a ieri a noi tanto care?

27-10-2011

di

L’insicurezza che perseguita i paesi civili è che sul trono degli uomini forti coi quali andavamo d’accordo, siedano uomini dalle idee non sempre in sintonia con i nostri interessi. E ricomincia il tormentone delle diffidenze subito da alimentare con propagande più o meno ostili continua »

Pubblicato in Mediterraneo

Le ragioni che mi impediscono di ridere con Ferrara a piazza Farnese

24-10-2011

di

“Da ieri molto si discute sulla risata con cui Angela Merkel e Nicolas Sarkozy hanno accolto la domanda di una giornalista sulla credibilità del nostro governo. Il ministro Frattini, faccia truce d’occasione, ha reagito stracciandosi le vesti davanti a quello che considera un delitto di lesa maestà nei confronti dell’adorato Berlusconi. Da parte loro i membri della maggioranza, occhi fuori dalle orbite, sputano livore contro i due “irresponsabili” … continua »

Pubblicato in Europa

La morte di Gheddafi nell’era digitale: non so quale democrazia possa nascere sul suo corpo straziato

21-10-2011

di

 Se qualcosa può umanizzare Muammar Gheddafi, è il dramma della sua morte e le immagini del dittatore che hanno inondato l’internet e le tv del tutto il mondo. Per lo più l’autenticità dell’era digitale con le sensazioni delle immagini trasmesse, la velocità dei titoli scritti in grande per la sua morte, un’auto–rafforzamento con un impegno quasi maniacale nell’inquadrare e tenere l’immagine…. continua »

Pubblicato in Mediterraneo

Perché Gheddafi è stato ucciso?

20-10-2011

di

Stravagante, ma furbo, distratto ma attento ai soldi come deve essere il figlio di un beduino che ha imparato a scegliere le erbe della cena con l’occhio di chi ha le pentole vuote. Le pentole di Gheddafi traboccavano di ogni ben di dio e la sua vita era un lusso mascherato dalla civetteria della tenda sotto la quale riceveva i capi di stato stranieri travestito da attore del muto. Interpretava il … continua »

Pubblicato in Mondi

Cristina e Dilma: due donne che guidano il boom economico dell’America Latina

20-10-2011

di

Cristina Kirchner domenica verrà riconfermata presidente dell’Argentina. In apparenza troppo elegante, un po’ rifatta, ma con mano decisa sta cambiando il Paese. Dilma Rousseff ha preso il posto di Lula: continua la lotta alla povertà e la difesa dei diritti umani. In 4 mesi ha mandato via 4 ministri corrotti continua »

Pubblicato in America del Sud

Italia-Libia, la furbizia delle armi vendute a Gheddafi sotto embargo: adesso cosa stiamo inventando?

13-10-2011

di

Armados en Libia - Foto di Audrey PilatoDella serie “ricorrenze”: il 2011 segna un secolo esatto dello sbarco delle nostre truppe a Tripoli per una guerra di conquista crudele, che comportò deportazioni, stragi, gas asfissianti e condanne a morte, come quella di Omar Al-Mukhtar, destinate a dare fondamento a una memoria storica ostile. Con il trattato di Losanna l’impero ottomano ormai comatoso cedette … continua »

Pubblicato in Mediterraneo

Compleanno di Putin e anniversario dell’assassinio di Anna Politkovskaya: B. va a Mosca per festeggiare il caro amico e seppellire la giornalista che raccontava la verità

13-10-2011

di

Anna Politkovskaya - gone, but not forgotten - Foto di European ParliamentMosca – Il 7 ottobre il premier italiano è arrivato in Russia per partecipare alla festa di compleanno del presidente russo. Il 7 ottobre di 5 anni fa veniva assassinata Anna Politkovskaya, fu trovata con una pallottola in corpo proprio il giorno del compleanno di Putin. La giornalista … continua »

Pubblicato in Vivere a Mosca

L’ALFABETO DELL’AFRICA – P come Prigioni, come paura di vivere e morire dietro le sbarre che escludono l’umanità

13-10-2011

di

Calore che soffoca, niente luce, niente bagno. Quando si sta “comodi” in 35 persone all’interno di celle da 60 metri? Ognuno si arrangia come può. Ci sono malati di malaria e di ogni altro malanno. Nessuno li cura. Il 15 per cento muore per Aids dietro le sbarre. In Costa d’Avorio prigioni costruite per 1500 reclusi ne ospitano invece 4500 continua »

Pubblicato in Alfabeto dell'Africa

Pagina 5 di 37« Prima...34567...102030...Ultima »
Sur y Sur