La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

C'è posta per noi

I lettori che vogliono intervenire e inviarci le loro opinioni, possono mandare una mail all'indirizzo editoriale[at]arcoiris.tv (sostituire [at] con il simbolo @). Tra quelle pervenute, sceglieremo le più interessanti e le pubblicheremo nella rubrica C'è posta per noi.<

I duri e puri dell’ex premier hanno sempre chiesto “lasciateci lavorare”. Adesso lascino lavorare chi prova a salvarci

24-11-2011

di

Caro Domani,

dopo il cafonal berlusconiano, la sobrietà, la misura , la signorilità di Monti ci riconciliano con il mondo della politica. Costituiscono un modello pedagogico per tutti, politici e non. Lo stile è anche sostanza quando non è atteggiamento strumentale ma autentica espressione di cultura, nel caso, di una cultura alta, nord-europea. Non c’è giorno che, abituati al circo Barnum di affaristi, escort, menestrelli di corte e barzellette volgari, il nuovo presidente non ci stupisca facendoci intravedere che … continua »

Pubblicato in C'è posta per noi

Caro Domani, l’orrore dei bambini pappagalli che cantano e scodinzolano in Tv

21-11-2011

di

Ho quattro nipoti, tra i 5 e gli 11 anni. Tre bambine e un ragazzo ormai “grande”. Il sabato sera restano alzati per guardare la trasmissione condotta da Antonella Clerici, mi pare si chiami “Ti regalo una canzone”. Protagonisti bambini-pappagalli vestiti e obbligati a sembrare grandi. Bambine travestite da entraineuse: sculettano, sospirano nell’imitazione sconfortante delle esibizioni dei cantanti adulti. Per non parlare dei maschietti, occhi chiusi, sguardi languidi e magari un vocione che comincia. Due settimane fa uno schricchiolino di … continua »

Pubblicato in C'è posta per noi

Cari italiani, non mollate: 10 anni fa noi argentini eravamo in fondo al pozzo, 10 anni dopo ne siamo fuori. I poteri forti non resistono a chi resiste

17-11-2011

di

Da piccola mio padre mi raccontava, e io la sognavo, l’Italia. La vostra meravigliosa penisola e il Mediterraneo erano per noi non soltanto la culla, insieme alla Grecia, della civilizzazione occidentale: per il 40% della popolazione dell’Argentina l’Italia era la Madre Patria. Ci chiedevamo perché dovessimo parlare lo spagnolo, con cui non avevamo niente a che fare. I nostri genitori compravano – a volte con fatica – riviste italiane come la “Domenica del Corriere”, e noi bambini guardavamo le vignette … continua »

Pubblicato in C'è posta per noi

Caro Domani, B. non è i suoi cittadini

14-11-2011

di

Caro Domani, Bruno Vespa ha fatto vedere, nella sua trasmissione, qualche inquadratura di Benigni al parlamento europeo di Bruxelles durante le quali garbatamente scherzava con Berlusconi. Lo ha preceduto Santoro: col discorso di Benigni ha aperto la sua fortuunatissima trasmissione… Apriti cielo! Il ministro Gelmini, con un fare da maestrina offesa si è lanciata in un attacco ridicolo quanto inopportuno contro il comico, dicendo che dato il periodo che sta attraversando il nostro paese, criticare Berlusconi significa attaccare l’Italia, metterla in cattiva luce … continua »

Pubblicato in C'è posta per noi

Caro Domani, “tradimento” non è parola politica

10-11-2011

di

“Voglio vedere in faccia chi mi tradisce”. Il termine “tradimento” non fa parte della politica dove non ci sono giuramenti o patti di sangue. È un linguaggio vagamente mafioso dove l’appartenenza è personale e totale. Il politico è semplicemente un “amministratore” o “gestore” di beni e diritti altrui, scelto temporaneamente da alcune persone solo per poter compiere ciò che giova a queste. “Tradimento” è parola che rivela come Berlusconi sia profondamente estraneo alla politica. Perchè è sceso in politica? Lui, … continua »

Pubblicato in C'è posta per noi

Bersani mi ha commosso quando ha detto “Riporteremo l’Italia dove deve stare”, fuori dal buco nero dei berluscones e di chi vuol morire democristiano

07-11-2011

di

Ero andato a Roma quasi per dovere di solidarietà ma anche con la speranza che tanta gente con tante bandiere facesse capire ai cortigiani di Berlusconi che la situazione drammatica imponeva di uscire dal buco nero dei loro affari. Non mi facevo illusioni sul discorso di Bersani e invece sbagliavo. Bersani si è sempre fatto capire senza astrazioni. Forse easagerando col suo umorismo di campagna il quale ha però il merito di indicare subito dov’è il problema. Una volta in … continua »

Pubblicato in C'è posta per noi

Caro Domani, nella drammatica notte della Repubblica Mentana ha insegnato come si fa a raccontare la politica

03-11-2011

di

Un reportage in diretta, due ore più affascinanti di un giallo: rapido, preciso, equidistante, tanti testimoni, voci vicine e lontane mentre gli altri canali trasmettevano quiz o chi li ha visti o grandi fratelli e polpettoni rosa continua »

Pubblicato in C'è posta per noi

Caro Domani, e buttare via questa economia insieme all’acqua? A questo punto meglio il default, cioè il fallimento si sarebbe detto una volta

31-10-2011

di

C’è ben da capirli, gli indignati che manifestano pacificamente. Non se ne può più e a brutta notizia si aggiunge brutta notizia. Ora l’ultimatum all’Italia e alla Grecia da Francia e Germania: o entro venerdì ci dite cosa avete intenzione di fare su debito o crescita o sarà peggio per voi. Ora attendiamo il peggio per voi, dato che pare che Mario Draghi e qualche inquilino di Bruxelles abbia poco apprezzato le 14 pagine italiane.

Intanto pare che Berlusconi … continua »

Pubblicato in C'è posta per noi

Pagina 2 di 2312345...1020...Ultima »