QUI CAMORRA

Immondizie o faide familiari? Ricomincia la guerra dei 3 anni nella Napoli dei boss

di

Strana “associazione criminale” è la camorra. A pensarci bene questa mafia è quanto di meno associazionistico può venire … continua »

Qui Mafia

Per coprire quale segreto la Francia nasconde il delitto di Nicolas Giudici, giornalista ucciso quando frugava nei misteri della Corsica?

di

Giornalista e saggista ucciso dieci anni fa, ma il delitto è stato subito “secretato”. Prima del colpo fatale la commissione parlamentare che si occupava del “caso Corsica” lo aveva a lungo interrogato su clientelismi e vendette. Poi il delitto e … continua »

QUI 'NDRANGHETA

La ‘ndrangheta a Milano, vent’anni di onorata società

di

Se ne parla come di una novità che il ministro Maroni rimpicciolisce ma la “Duomo Connection” risale al 1990: dopo 24 operazioni di magistratura e polizia siamo arrivati ai 300 arresti di assessori e politici lombardi continua »

» Società a cura di Cleophas Adrien Dioma

Con questa faccia da straniero

Non ho voglia di piangere, voglio esservi amico

23-08-2010

di

Mi rendo conto che raccontarsi sia molto difficile. Parlare di se. Aprirsi e provare a fare vedere quello che si è. Ma poi hai paura di morire tra questi muri. Chiuso. Quei colori che non hai scelto. Queste porte che non riconosci. La TV sempre spenta. I piatti sempre da lavare. Una finestra aperta sulla strada vuota di gente. La paura di essere solo e di non avere nessuno con chi parlare. La paura di parlare con la persona sbagliata…. continua »

Pubblicato in Con questa faccia da straniero

Se torno a casa i bambini mi guardano: ma quello chi è?

16-08-2010

di

Ho voglia di andare al mare qui attorno per una vacanza da bianco. Ho voglia di tornare in Africa, nipotini che crescono e la terra rossa della mia nostalgia. Alla fine non so mai dove andare… continua »

Pubblicato in Con questa faccia da straniero

Per camminare servono i piedi, ma a un immigrato bastano per costruirsi un futuro?

26-07-2010

di

Piano. Sto andando piano. Cammino. Sembra lontana. La strada. Vedo la luce. Qualche ombra. Stamane fa un po fresco. Io cammino. Piano. A quest’ora questa città è mia. Forse no. Ma si è anche mia. Appartiene a quelli che camminano. Verso il futuro. Verso domani. Un momento. Fermo. Nessun rumore. O quasi. Qualche motorino. Una macchina ogni tanto. I miei passi. Lui seduto li. Che mi guarda. Il primo bar aperto.

Sono le 5 di mattina. Aiuto. Non dormo … continua »

Pubblicato in Con questa faccia da straniero

Guardare con un occhio, poi con l’altro. Poi con tutti e due. E rimane la paura di vedere davvero

12-07-2010

di

C’è un gioco che faccio da quando sono piccolo. È un gioco strano. Ma a me piace. È il gioco delle prospettive. Sarà un gioco abbastanza banale. Ma mi rendo conto di come nel complesso abbia una certa importanza, almeno per me. A volte davanti allo specchio, guardando una cosa o una persona, mi piace sempre chiudere un occhio, l’occhio destro per esempio, e guardare con l’altro occhio. Poi dopo faccio il contrario, chiudo l’occhio sinistro e vedo le cose … continua »

Pubblicato in Con questa faccia da straniero

Non ho i soldi per le bollette, com’è difficile scrivere poesie

21-06-2010

di

Ero seduto alla fermata dell’autobus. Mentre aspettavo, leggevo il giornale. Immerso nei miei pensieri, non mi sono reso conto che era lì e mi guardava. Ero andato all’Enia per capire se potevo pagare le bollette a rate perché nella mia situazione lavorativa  facevo fatica ad arrivare a fine mese. Le bollette erano tante e non sapevo come fare. Allora guardavo il giornale ma ero distratto, chiuso dentro i miei pensieri. “Quanti poeti!”. Sentendo … continua »

Pubblicato in Con questa faccia da straniero

Quelle ronde militari avvicinano un negro

17-06-2010

di

Non possiamo chiedere ai militari di essere simpatici. Non è il loro lavoro. Non possiamo chiederlo nemmeno ai poliziotti che li accompagnano. Non sono obbligati. Ma qualche volta si ha voglia di pensare che sono qui perché ci siamo noi. Qualche volta. L’altro giorno ero in giro. Passando dalla piazza della pace, vedo poliziotti che controllano ragazzi che conosco. Mi avvicino per capire qual è il problema, riflesso dell’educatore che sono. Uno di loro è venuto per un po’ nel … continua »

Pubblicato in Con questa faccia da straniero

Sono un nero che per sembrare italiano cammina con le gambe in su

20-05-2010

di

Se sono di destra? Non lo so. Forse. So che non mi sono mai fatto la domanda. Mai. Forse perché in questo momento alla fine ha poco senso per me. Forse perché la mia storia politica non mi lega a nessun tipo di orientazione politica. Alzare la mano e dire quello che si pensa non so se questo abbia un colore politico. Mi ricordo qualche volta che sono nato in questo posto con la terra rossa, la polvere e il … continua »

Pubblicato in Con questa faccia da straniero

Perché un negro come me può votare Fini

19-04-2010

di

Ma anche Vendola, forse la Bindi. So benissimo che Fini viene dalla destra fascista, che assieme a Bossi ha fatto una legge schifosa. Ma è come essere su una barca senza guida. Quando vedi la marina militare cosa fai? Ci prenderanno, ci manderanno in prigione, ci rimanderanno nel Burkina Faso. I naufraghi clandestini possono scegliere tra morire e chiedere aiuto. E lo chiedono continua »

Pubblicato in Con questa faccia da straniero

Pagina 3 di 512345