QUI CAMORRA

Immondizie o faide familiari? Ricomincia la guerra dei 3 anni nella Napoli dei boss

di

Strana “associazione criminale” è la camorra. A pensarci bene questa mafia è quanto di meno associazionistico può venire … continua »

Qui Mafia

Per coprire quale segreto la Francia nasconde il delitto di Nicolas Giudici, giornalista ucciso quando frugava nei misteri della Corsica?

di

Giornalista e saggista ucciso dieci anni fa, ma il delitto è stato subito “secretato”. Prima del colpo fatale la commissione parlamentare che si occupava del “caso Corsica” lo aveva a lungo interrogato su clientelismi e vendette. Poi il delitto e … continua »

QUI 'NDRANGHETA

La ‘ndrangheta a Milano, vent’anni di onorata società

di

Se ne parla come di una novità che il ministro Maroni rimpicciolisce ma la “Duomo Connection” risale al 1990: dopo 24 operazioni di magistratura e polizia siamo arrivati ai 300 arresti di assessori e politici lombardi continua »

» Società

Italia

Immigrati, il reato di clandestinità compie un anno. E la sicurezza diventa sempre più una chimera

30-08-2010

di

Gli slogan a favore della lotta alla criminalità comune si sono rivelati per quello che erano: parole vuote. Ma con un effetto sulla realtà: sovraffollamento nei centri di detenzioni, incapacità finanziaria a gestire gli stranieri fermati, nessuna possibilità di regolarizzazione. A ben vedere, poi, in periodi in cui si parla di processi brevi, il meccanismo ha provocato un rallentamento dei procedimenti ordinari continua »

Pubblicato in Italia

Comincia l’autunno più terribile degli ultimi 50 anni e i politici chiacchierano sulla nostra pelle

26-08-2010

di

Mentre i politici fanno i conti per sapere chi vince e chi perde il potere, il Paese sta precipitando. Decine di migliaia di posti di lavoro in pericolo e in meno, la Fiat padrona che strappa i contratti e sfida la legge, il governo vota leggi che salvano la Mondadori dal pagamento delle tasse. Per il momento si salva solo la sanità: le cliniche private asciugano le risorse pubbliche e diventano intoccabili continua »

Pubblicato in Italia

Lampedusa, l’Italia degli affari e delle cricche, ma anche della generosità di chi non chiude le porte alla disperazione

26-08-2010

di

Il sindaco resta sindaco anche se arrestato e rinviato a giudizio per concussione. Vice sindaco leghista. Assessore al Turismo che immagina un casinò, la Protezione Civile di Bertolaso fa il bello e il cattivo tempo, eppure la gente resiste nel buon senso di un’accoglienza difficile in un’isola che si sente abbandonata. Parlano Favio Sanfilippo e Alice Scajola, autori di “A Lampedusa”, dove raccontano queste storie continua »

Pubblicato in Italia

Se i giornalisti diventano le escort di Berlusconi

23-08-2010

di

Non accettano l’insulto del paragone eppure si tratta pur sempre di professioniste che decidono a quanti e quali padroni accostarsi. Ma Alessandro Sallusti, Alfonso Signorini di Chi, il direttore di Panorama e il sempre grato Minzolini Tg1 regalano la loro obbedienza pronta, cieca e assoluta al Signore del Tranelli. Vittorio Feltri, maestro: ma appena B. gli affida la direzione del Giornale, copre di insulti il povero leader dell’Idv. Licenziato dal capo, venne riassunto quando c’era bisogno di cortigiani continua »

Pubblicato in Italia

Quando la Lega trasforma Lampedusa e la sua lingua: non servono parole, solo riflessioni

23-08-2010

di

Lampedusa, quando tutto si fa per il popolo

L’interessante immagine riportata qui sopra la invia Livia Bellina e la pubblichiamo per raccontare una breve storia. Lampedusa non è più l’isola “africana” per le vacanze di chi vuole scoprire la natura africana con l’ultima bandiera italiana nel Mediterraneo. È diventata famosa non per le spiagge e i meravigliosi capperi che noi del nord … continua »

Pubblicato in Italia

Il “salvagente” dei luoghi comuni riuscirà a tenere a galla l’Italia?

19-08-2010

di

Le vacanze stanno per finire e non sappiamo se riusciremo a galleggiare quando torniamo in città: crisi che mangia i posti di lavoro, sacrifici sempre per gli stessi e i politici dei tranelli disposti a ogni delitto per non perdere la poltrona continua »

Pubblicato in Italia

Bolognesi: “Cossiga? Almeno un minuto di verità, solo questo si dovrebbe osservare”

19-08-2010

di

Il presidente dell’associazione vittime del 2 agosto 1980 interviene sulla morte del politico. Per dire che, in questo Paese, non è mai esistita una ragione di Stato, ma solo interessi particolari che hanno impedito accertamenti giudiziari che giungessero ai mandanti delle stragi continua »

Pubblicato in Italia

Cossiga, il presidente a cui piacevano le spie

19-08-2010

di

Un pomeriggio di maggio, ventidue anni fa. Alle cinque si va a prendere il te al Quirinale: Cossiga riceve Carlo Sartori, responsabile del pubbliche relazioni Mondadori. Leonardo (sempre Mondadori) arriva più tardi e il presidente lo giustifica con simpatia. Attorno alla sua poltrona, Sartori e la signora che presenta al capo dello stato un nuova collana di gialli, spionaggio e delitti, brividi che accendono il privato del primo cittadino d’Italia. Nelle altre due poltrone, due giornalisti: la zazzera Beattle di … continua »

Pubblicato in Italia