QUI CAMORRA

Immondizie o faide familiari? Ricomincia la guerra dei 3 anni nella Napoli dei boss

di

Strana “associazione criminale” è la camorra. A pensarci bene questa mafia è quanto di meno associazionistico può venire … continua »

Qui Mafia

Per coprire quale segreto la Francia nasconde il delitto di Nicolas Giudici, giornalista ucciso quando frugava nei misteri della Corsica?

di

Giornalista e saggista ucciso dieci anni fa, ma il delitto è stato subito “secretato”. Prima del colpo fatale la commissione parlamentare che si occupava del “caso Corsica” lo aveva a lungo interrogato su clientelismi e vendette. Poi il delitto e … continua »

QUI 'NDRANGHETA

La ‘ndrangheta a Milano, vent’anni di onorata società

di

Se ne parla come di una novità che il ministro Maroni rimpicciolisce ma la “Duomo Connection” risale al 1990: dopo 24 operazioni di magistratura e polizia siamo arrivati ai 300 arresti di assessori e politici lombardi continua »

» Società

Italiani all'estero: i nostri politici ci fanno soffrire

La nostalgia può deformare la realtà. Sparsi nel mondo guardano il paese perduto con sentimenti diversi, ma un dubbio comune: si può parlare male della patria matrigna o bisogna sempre ricordarla come un paradiso nel quale tornare?

Berlusconi sta liquidando gli italiani all’estero, ha fatto bene Tremaglia a votare contro

11-10-2010

di

Le sue promesse? Solo fumo. Siamo stati abbandonati e trattati come mendicanti: tagli all’assistenza, alla scuola alla cultura, nei consolati. Colpa della crisi? Non vogliamo essere il solo capro espiatorio. Perché non taglia le sue sacche di privilegio e i suoi malcostumi? continua »

Pubblicato in Italiani all'estero: i nostri politici ci fanno soffrire

Ecco l’appello agli italiani che il Cavaliere sta scrivendo nella vacanza di lavoro

19-07-2010

di

La sua spada ancora affilata – come annuncia Bossi – infilerà gli avversari interni al partito sgominando i barbari dell’opposizione. Novello Alberto da Giussano o redivivo Renato Rascel? Il dubbio perseguita i fedelissimi Bondi e Capezzone… Sguardo amaro di un intellettuale italiano che osserva Roma dalla Germania continua »

Pubblicato in Italiani all'estero: i nostri politici ci fanno soffrire

Non dimentichiamo gli italiani prigionieri all’estero

05-07-2010

di

Sono circa 3.000 i nostri connazionali detenuti all’estero, soli e abbandonati, spesso vittime di truffe e malversazioni. Il governo non ci pensa, reti consolari in disarmo: ecco cosa fare per rianimare la loro speranza di giustizia continua »

Pubblicato in Italiani all'estero: i nostri politici ci fanno soffrire

Berlusconi in Brasile: chissà come gli italiani lo accoglieranno

08-03-2010

di

Il viaggio oltreoceano slitta a dopo le elezioni: i nostri emigranti sono scontenti e il premier ci ha ripensato. Ma i problemi restano continua »

Pubblicato in Italiani all'estero: i nostri politici ci fanno soffrire

Povera Italia, vista da San Paolo

08-03-2010

di

Ecco, viste da lontano, le “debolezze strutturali” dell’Italia in rapporto agli altri paesi europei:

- la criminalita organizzata che controlla interi territori (questo non succede in nessun altro paese europeo)

- siamo decentrati rispetto al cuore dell’Europa (ci sono 2000 km dalla Sicilia alla Germania: pur essendo l’Italia un paese relativamente piccolo). Metà del paese è più vicino al nord Africa che all’Europa. Si dice che è un vantaggio essere un ponte con l’Africa e il Medio Oriente … continua »

Pubblicato in Italiani all'estero: i nostri politici ci fanno soffrire

Germania: come la mafia comprava i voti del senatore Di Girolamo

25-02-2010

di

Hannover  -  Era stato “Tempi”, il settimanale legato a Comunione e Liberazione, a denunciare per primo presunti, massicci brogli che sarebbero avvenuti nelle circoscrizioni all’estero. Lo aveva fatto una prima volta nel 2006 e lo aveva ripetuto il 3 aprile 2008 – a una decina di giorni dalle elezioni politiche. Nel suo articolo (“Ho comprato sei voti”) Rodolfo Casadei scriveva: «Ho preso un aereo, sono sceso in una città tedesca dove nessuno mi conosceva e nel giro di 48 ore … continua »

Pubblicato in Italiani all'estero: i nostri politici ci fanno soffrire

Gli italiani d’Argentina vogliono sapere perché perseguitiamo gli extracomunitari

08-02-2010

di

“Non trattateci come noi siano stati trattati”. Padre Sante Cervellin, segretario della Commissione Cattolica Argentina per le Migrazioni, chiede ai parlamentati italiani perché gli italiani di Calabria perseguitino come schiavi i lavoratori africani

Caro Padre Cervellin,

ho apprezzato e gradito la Sua iniziativa di inviare una lettera aperta agli eletti nella Circoscrizione Estero per aprire una riflessione comune sui casi di Rosarno e su quello che significano sul piano degli orientamenti culturali e civili degli … continua »

Pubblicato in Italiani all'estero: i nostri politici ci fanno soffrire

E il governo imbroglia gli italiani all’estero

01-02-2010

di

«Si sono dimenticati di noi. Tagliano gli aiuti per chi vive in miseria. Abolito il ministero, il sottosegretario Mantica si occupa dei nostri problemi (senza mai risolverli) quando ha 5 minuti di tempo. Chissà cosa fanno a Roma i nostri 18 parlamentari»

Nessuno dei 61 governi dal 1948 ad oggi ha avuto cura degli italiani nel mondo. Ma noi dobbiamo essere soddisfatti di noi e possiamo riderci su. Mettiamoci il cuore in pace. Non è più … continua »

Pubblicato in Italiani all'estero: i nostri politici ci fanno soffrire

Pagina 1 di 212