QUI CAMORRA

Immondizie o faide familiari? Ricomincia la guerra dei 3 anni nella Napoli dei boss

di

Strana “associazione criminale” è la camorra. A pensarci bene questa mafia è quanto di meno associazionistico può venire … continua »

Qui Mafia

Per coprire quale segreto la Francia nasconde il delitto di Nicolas Giudici, giornalista ucciso quando frugava nei misteri della Corsica?

di

Giornalista e saggista ucciso dieci anni fa, ma il delitto è stato subito “secretato”. Prima del colpo fatale la commissione parlamentare che si occupava del “caso Corsica” lo aveva a lungo interrogato su clientelismi e vendette. Poi il delitto e … continua »

QUI 'NDRANGHETA

La ‘ndrangheta a Milano, vent’anni di onorata società

di

Se ne parla come di una novità che il ministro Maroni rimpicciolisce ma la “Duomo Connection” risale al 1990: dopo 24 operazioni di magistratura e polizia siamo arrivati ai 300 arresti di assessori e politici lombardi continua »

» Società

Le parole rubate

Ci sono parole che, nel corso del tempo e senza che ce ne rendessimo conto, ci sono state scippate. Riappropriarsi delle parole significa innanzitutto ripronunciarle. Riprendere il filo che conduce alle origini del loro autentico significato.

Natale: regalo vuol dire amore, non importa quanto costa

05-12-2011

di

 Non ho niente contro e regali e contro il presepe, figuriamo se perdo tempo contro i mulini a vento con tutto quello che c’è fare sulle strade dei senza dimora e nell’aiuto a persone che non riescono nemmeno a trovare un riparo per sé e i propri figli. In fondo Gesù è stato fortunato: ha trovato riparo in un caravanserraglio, ha … continua »

Pubblicato in Le parole rubate

Bavaglio, censura, autocensura: l’Italia non è un paese libero

03-11-2011

di

 Il ddl 1611 sulle intercettazioni, chiamato dai suoi oppositori “legge bavaglio”, un testo provvisorio più volte emendato da Camera e Senato, potrebbe diventare a breve legge. La norma prevede delle restrizioni all’uso delle intercettazioni telefoniche, telematiche e ambientali, la modifica della disciplina in materia di astensione del giudice e degli atti di indagine e l’integrazione della disciplina sulla responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (la anti blog). Approvato … continua »

Pubblicato in Le parole rubate

Le parole d’ordine dei dittatori: armi, sangue e comunista. Ecco come ti dipingo il regime e te lo faccio piacere

03-03-2011

di

Tra gli slogan insultanti: insetto, verme o psicopatico. Tra quelli positivi: riconoscenza (verso se stesso), comandi o “ho salvato”. Si può trovare una linea di continuità nel corso del tempo. Una linea che si bilancia solo di poco in base alle contingenze politiche e alle esigenze di comunicazione più immediate continua »

Pubblicato in Le parole rubate

Il discorso che l’uomo della provvidenza aveva preparato per gli auguri di capodanno

07-01-2011

di

Bad Words in the Stained Glass - Foto di NateUn amico molto colto, nel segnalarmi stamani i saggi La manomissione delle parole di Gianrico Carofiglio e Sulla lingua del tempo presente di Gustavo Zagrebeslky, pubblicati recentemente da Rizzoli e da Einaudi, così cominciava il suo commento: “Basta poco per cambiare di significato ad una parola ed anche ad un insieme di … continua »

Pubblicato in Le parole rubate

Meno parole conosci, più il padrone ci guadagna

03-01-2011

di

L’attacco globale del ricco contro i poveri è sostenuto dall’ignoranza dei loro figli. Non importa se i ricchi sono rispettabili industriali, banchieri, finanzieri: le abitudini non cambiano. Chi ha i soldi può studiare negli istituti privati, chi non li ha va alla deriva nelle scuole pubbliche rimaste con le tasche vuote continua »

Pubblicato in Le parole rubate

Il racconto di Capodanno. “Ti dico una cosa, Borgogna sulle guance”

30-12-2010

di

Le storie di vita, in qualche caso, assumono una valenza – o quanto meno una coloritura – più forte in alcuni momenti dell’anno. Ecco un’avventura di quotidiana normalità a cavallo di sfavillanti luci, vestiti di lana e note che vengono dall’estero continua »

Pubblicato in Le parole rubate

Il racconto. Scopro il mondo coi videogiochi e non so se il prossimo Natale la crisi mi ruberà il nuovo iPhone

23-12-2010

di

Black Friday - Foto di Logan ZawackiCiao, sono Alberto e ho 17 anni. Sono nato nel 1993 e conservo alcuni ricordi della mia infanzia: una camera piena di giochi, un televisore grande come una parete e con cento canali, un computer per i giochi, e una casa al mare in estate. Forse nei primi 8 anni della mia vita non avevo alcuna intenzione … continua »

Pubblicato in Le parole rubate

La parola ai libri: se cultura e memoria alzano la voce, i cittadini alzeranno la testa?

07-10-2010

di

Giuliana Sgrena, Stefano Benni, Vincenzo Consolo, Marcello Fois, Carlo Lucarelli, Grazia Verasani, il figlio di Pio La Torre, il nipote di Alcide Cervi: memoria civica, memoria fisica, memorie private. La decima edizione di “Ad Alta Voce” – maratona di letture ideata da Coop Adriatica e dal poeta Roversi – inizia il 9 ottobre a Venezia e si concluderà il 23 a L’Aquila. Scrittori, artisti e cittadini scenderanno in strada (o saliranno su un autobus) per leggere ed ascoltare pagine “memorabili” continua »

Pubblicato in Le parole rubate

Pagina 1 di 212