La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

» Spettacoli

Spettacoli

La salute di Sposini? Dimenticata per salvare la pubblicità

02-05-2011

di

Mara Venier giustamente lamenta di essere stata tenuta all’oscuro della gravità delle condizioni di Lamberto Sposini, che si era accasciato prima della messa in onda. Così la conduttrice ha mentito al pubblico, col rischio di apparire più preoccupata del suo ingaggio che della salute del collega (a cui tutti siamo molto vicini). Ma qual è il motivo per cui i dirigenti Rai hanno mentito alla Venier? Costringerla ad andare in onda comunque o edulcorare … continua »

Pubblicato in Credere Obbedire Combattere

B., non c’è imbroglio che non possa fare

25-04-2011

di

I manifesti anti-pm hanno superato il segno? Ma chi se ne importa, dal punto di vista del premier. Il quale non si scompone nemmeno se i suoi ormai gli dicono che sta esagerando. Tanto vince sempre lui continua »

Pubblicato in Credere Obbedire Combattere

Habemus Moretti, il dramma della solitudine del papa

25-04-2011

di

Anche fra gli affreschi vaticani libertà e obbedienza sono i volti speculari dello stesso dramma. L’altezza vertiginosa dell’interpretazione del pontefice in fuga, Michel Piccoli che recita con gli occhi: mai così sublime nella lunga carriera continua »

Pubblicato in Visioni

Girano un corto in 48 ore e arrivano dritti a Cannes

21-04-2011

di

L’avventura dei Gadoev, 5 videomaker bolognesi che hanno vinto il Go Green Festival battendo 400 team da tutto il mondo continua »

Pubblicato in Visioni

Manifesti anti-procure, ultima infamia delle “Br” di B

18-04-2011

di

Ogni giorno Berlusconi parla nei tg attraverso qualche intromissione registrata a convegni di associazioni o partiti. Tanto per occupare minuti di notiziario, cui far seguire, nel caso migliore, la voce di un Bersani estrapolato e criptico. Minzolini però si accontenta di far sapere che l’opposizione è contraria. Incurante delle reprimende ricevute da italianisti e difensori della scuola pubblica, Berlusconi è tornato sull’«inculcare». Perché figurarsi se lui, che se ne frega della magistratura, si … continua »

Pubblicato in Credere Obbedire Combattere

Filmgate: come ti uccido un pezzo del cinema italiano. Storia di Gino Agostini e del suo Cidif

14-04-2011

di

Partigiano d’origine romagnola, il “Gino di Bologna” aveva iniziato con “L’Agnese va a morire” in pellicola. Dagli anni Sessanta aveva lavorato con i più grandi e lanciato giovani promesse del grande schermo italiano, dai fratelli Taviani a Nanni Moretti. Comprava i diritti cinematografici dagli americani e poi li regalava alla Rai, quando i film passavano in televisione. Poi arrivarono le tv private e un mondo venne distrutto. Soffocato da fatture gonfiate e concorrenza troppo disinvolta continua »

Pubblicato in Visioni

Il cervello di Capezzone ed altri disastri epocali

11-04-2011

di

Siccome al peggio non c’è mai fine, è ricomparso Capezzone in tv. Ovviamente per dirci quanto sia infame l’opposizione, se mai ce lo fossimo dimenticato. Intanto Berlusconi è a Tunisi, per vedere se i locali si sono bevuti il suo improvvisato buonismo («siamo un popolo di migranti»). Ma, se proprio voleva sembrare credibile, non doveva portarsi appresso pure Maroni, responsabile primo di tutte le tragedie delle ultime settimane, in attuazione del bossiano «fora d’i ball». Intanto, la vergogna continua: gli … continua »

Pubblicato in Credere Obbedire Combattere

Il figlio di Tiziano Terzani: mio padre è morto sereno o era solo una maschera coraggiosa?

04-04-2011

di

Folco ha accompagnato il padre fino all’ultimo respiro: il film, tratto dal libro “La fine è il mio inizio”, esplora il mistero nel lungo colloquio che sintetizza passato e speranza del giornalista che raccontava le guerre continua »

Pubblicato in Pomeriggio al cinema

Pagina 6 di 23« Prima...45678...20...Ultima »