La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Piccoli editori » Gargoyle Books »

Gargoyle Books, una casa editrice per valorizzare la letteratura dell’orrore

26-04-2010

di

La casa editrice Gargoyle Books, specializzata in horror di qualità, è nata nel marzo del 2005 a Roma: il suo catalogo è attualmente formato da 45 titoli (di cui l’ultimo, Mary Terror di Robert R. McCammon, in uscita il 29 aprile) e, nel corso del 2010, si arricchirà di altre 8 proposte.

La casa editrice è stata fondata con l’intento di colmare una lacuna tutta italiana. Infatti, pur essendo la cultura horror più vitale che mai, come dimostrano la letteratura – gli enormi successi dei romanzi di Stephen King, di Ann Rice e ora di Stephenie Meyer con la saga di Twilight ne costituiscono gli esempi più eclatanti –, il cinema, i fumetti e i videogiochi, è solo con la nascita di Gargoyle che anche nel nostro Paese esiste una sigla editoriale esclusivamente dedita alla pubblicazione di questo genere di letteratura nei suoi diversi sviluppi (puro horror soprannaturale, psycho-thriller di ispirazione realista, mystery d’impianto gotico, dark fantasy).

Simili realtà editoriali sono oramai consolidate da decenni negli Stati Uniti, in Inghilterra, in Francia e in altri paesi; in Italia, invece, la letteratura horror tende a essere ritenuta una forma di “sottocultura” di cui diffidare, e conseguentemente, una seria ricerca editoriale sul genere è sempre mancata. Prima ancora di essere una realtà editoriale dagli spiccati tratti di particolarità, quindi, Gargoyle è un progetto culturale che nutre apertamente l’ambizione di riqualificare un genere guardato ancora con sospetto dalla critica ufficiale.

Accurato lavoro di ricerca, riscoperte e recuperi letterari inspiegabilmente trascurati, oculato scouting su nuovi voci italiane, cura editoriale e una grande passione sono queste le caratteristiche che animano la casa editrice di Paolo De Crescenzo, alla cui appassionata determinazione si deve il fatto che Gargoyle – malgrado il potere sempre più totalizzante dei grandi gruppi editoriali e la conseguente difficoltà delle piccole etichette indipendenti (adesso ancora più esasperata dall’attuale crisi economica) – esista e voglia continuare a farlo.

Paolo De Crescenzo è nato a Roma nel 1947. Dopo una lunga esperienza come direttore finanziario di un grande gruppo cinematografico italiano, è stato direttore generale dell’A.S. Roma, dell’A.C. Fiorentina e della Lux Vide di Ettore Bernabei (per la quale ha prodotto nel 2001 la miniserie “Il bacio di Dracula”, trasmessa da Rai Uno). È stato inoltre consigliere delegato della Rizzoli Produzioni Internazionali. Fondatore della Gargoyle Books nel 2004, ne è amministratore unico e responsabile.

Libro Gratis