La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Libri e arte » Cosa Leggere »

Il giro del mondo in 80 fuochi fatui

14-01-2010

di

Giuseppe Marcenaro, Cimiteri,  Bruno Mondadori

“Storie di rimpianti e di follie”, suggerisce il sottotitolo di questo originalissimo tour tra cimiteri – territorio di defunti – e culto dei morti – di noi vivi – in giro per il mondo. Dal Westminster Hall di Baltimora ove è sepolto Edgar Allan Poe (e sulla cui tomba un dì un misterioso fan depose 3 rose rosse e mezza bottiglia di cognac…); al sarcofago di porfido di Napoleone; dal Monte Vaea, nell’Arcipelago delle Samoa, dove riposa Stevenson; all’Orto Lapidario di Trieste o a Santa Croce in Firenze, luogo di “ottimo traffico funerario”.

Un libro curioso e, parrebbe una battuta, a suo modo divertente.

RISORGIMENTO IN BIANCO E NERO

Maurizio Ferrara e Franco Foschi, Passione 1820, Sironi

Non siamo più abituati, soprattutto da parte degli scrittori italiani (all’estero abbiamo, ad esempio, l’ottimo Pérez Reverte) a leggere “romanzi d’avventura”. Ma è il caso di questo Passione 1820, ambientato nella Roma papalina agli albori del Risorgimento, e capace di trasportarci in una classica storia “cappa e spada”, tra artisti, carbonari, cardinali, briganti e donne tanto affascinanti quanto pericolose.

Un romanzo, forse, con qualche caduta di stile, ma godibile come un vecchio film in bianco e nero che rivediamo per passare il tempo.

Error: Impossibile creare la directory /ha/web/web/domani.arcoiris.tv/www/sito/uploads/2017/06. Verifica che la directory madre sia scrivibile dal server!Paolo Collo (Torino, 1950) ha lavorato per oltre trentacinque anni in Einaudi, di cui è tuttora consulente. Ha collaborato con “Tuttolibri” , “L’Indice” e “Repubblica”. Ogni settimana ha una rubrica di recensioni su "Il Fatto Quotidiano". Curatore scientifico di diverse manifestazioni culturali a Torino, Milano, Cuneo, Ivrea, Trieste, Catanzaro. Ha tradotto e curato testi di molti autori, tra cui Borges, Soriano, Rulfo, Amado, Saramago, Pessoa.

Libro Gratis