La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Rubriche » Passavo di lì »

“Paga da fame” dell'ex ministro Castelli: 14mila euro al mese. Baby pensione (766 euro) della signora Bossi. Doppia pensione di Publio Fiori, ex Dc, ministro di An nel governo B, ora con Rutelli: 16mila euro (Inpdap), 10.630 dalla Camera. Povero Sgarbi fermo a 4.455. Leggi…

PENSIONI – Ecco la differenza tra i comuni mortali e i mortali che non sono comuni

28-11-2011

di

Bossi con la moglie Manuela Marrone (in pensione a 39 anni)

Nel 1939 Gilberto Mazzi scriveva:

“Se potessi avere mille lire al mese,

senza esagerare sarei certo di trovar

tutta la felicita!

Un modesto impiego, io non ho pretese,

voglio lavorare per poter alfin trovar

tutta la tranquillità!

Una casettina, in periferia, una mogliettina

giovane e carina, tale e quale come te.”………….

 

Adesso – 2011 – ci troviamo in molti con 1.000 euro al mese di pensione (ma non tutti, beninteso, c’è anche chi prende meno, o molto di meno), che prima dell’euro volevano dire 2 milioni. Non era male… allora.

Oggi con 1.000 euro al mese stenti a campare. Se poi hai pure un mutuo da pagare o un banalissimo affitto… diventa dura. E dopo aver lavorato per quaranta anni in fabbrica o in un’azienda o per lo Stato.

Invece, come potete vedere dalle tabelle qui di seguito, c’è chi se la cava un po’ meglio.

Non sarebbe sensato mettere mano a queste disparità, caro professor Monti?

Rimaniamo pazientemente – almeno per ora – in attesa di una risposta.

Error: Impossibile creare la directory /ha/web/web/domani.arcoiris.tv/www/sito/uploads/2017/07. Verifica che la directory madre sia scrivibile dal server!Paolo Collo (Torino, 1950) ha lavorato per oltre trentacinque anni in Einaudi, di cui è tuttora consulente. Ha collaborato con “Tuttolibri” , “L’Indice” e “Repubblica”. Ogni settimana ha una rubrica di recensioni su "Il Fatto Quotidiano". Curatore scientifico di diverse manifestazioni culturali a Torino, Milano, Cuneo, Ivrea, Trieste, Catanzaro. Ha tradotto e curato testi di molti autori, tra cui Borges, Soriano, Rulfo, Amado, Saramago, Pessoa.
 

Commenti

  1. Alfonso Di Costanzo

    Questi personaggi dovrebbero solo vergognarsi
    di prendere queste somme da capogiro.
    Perchè in un momento così tragico non si annullano
    con un decreto legge ad effetto immediato tutte queste disparità retributive da scandalo per noi altri lavoratori normali, invece di trovare il modo come sfruttarci e farci sentire in colpa per la situazione attuale in cui viviamo.
    Ci vorrebbe un po di GHIGLIOTTINA GENERALE
    per riportare il tutto alla normalità.

  2. rosa Veri

    Vergogna, ma loro non si vergognano questi assassini e parolieri! Compreso Monti che taglia ancora le pensioni nostre!!!!

  3. Fabio Di Noi

    Dire che sono sdegnato è talmente enormemente poco che fa sorridere.
    Lo sdegno fa posto alla rabbia che,quella si,non è poca.Non siamo un popolo di rivoluzionari e d’altronde il concetto stesso di rivoluzione nella pratica si è rivelato fallimentare.
    Ma,allora,disperatamente,COSA POSSIAMO FARE?????.

  4. cinque

    Per coronare questa sera è stato deciso di modificare i vitalizzi ai futuri parlamentari. A noi lavoratori da 40 anni toccano il passato il prewnte e il futuro loro politici di m….fanno i risparmi sui vitalizzi degli altri
    Codardi arraffoni incapaci da 40 anni gli auguro il peggio che si possa a fativca immaginare.
    se non ci organizziamo ci tolgono l’aria

  5. cinque

    Per coronare questa sera è stato deciso di modificare i vitalizzi ai futuri parlamentari. A noi lavoratori da 40 anni toccano il passato il prewnte e il futuro loro politici di m….fanno i risparmi sui vitalizzi degli altri
    Codardi arraffoni incapaci da 40 anni gli auguro il peggio che si possa a fatica immaginare.
    se non ci organizziamo ci tolgono l’aria

  6. Lucio Bellato

    cosa ne pensate di questa proposta:
    Sospendere i vitalizi e le pensioni per un anno nella parte eccedente i 3000 o 5000 €, scegliete voi….. (visto che ai lavoratori dipendenti e non è stato già RUBATO più di un anno di pensione)

  7. Lucio Bellato

    x

  8. giovanni michelotti

    dopo quasi 37 anni di onorato, serio e duro lavoro, in attesa di andare finalmente in pensione anche se fra uno o due anni…..dalla mattina alla sera mi ritrovo che devo aspettare ancora sette anni circa !!!!(grazie agli ultimi ritocchi del governo Berlusconi )
    ma se siamo in uno stato di diritto perchè a me viene negato così bruscamente il diritto di andare in pensione se non fra 7 anni ???
    i miei soldi versati che fine hanno fatto….chi li ha presi ( rubati) ???
    perchè a chi è andato in pensione molto più giovane di me e magari con importi da capogiro non si può fare nulla ???
    Quanto hanno lavorato questi signori, quanto hanno versato di contributi…..ma basta ! sono troppo disgustato che paese di M….A !!!