La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Libri e arte » Cosa Leggere »

Se il Corsaro nero salva Robinson Crusoe

03-01-2011

di

Saggio

Pirati e altri avventurieri

di Fernando Savater

Passigli

euro 18,00

Il più noto scrittore e filosofo spagnolo alle prese con i suoi “eroi” letterari e cinematografici.

Da Stevenson a Salgari, da Defoe a Walter Scott, a Dickens, Fernando Savater racconta le sue letture, i personaggi che l’hanno fatto – e ci hanno fatto – sognare, come Long John Silver , il Corsaro Nero, Sandokan o Robinson Crusoe. Pirati e avventurieri sì, come sottolinea il titolo, ma anche detectives, vampiri e terribili delinquenti. E non solo. In loro compagnia, infatti, troviamo anche gli albi di Tintin o i film del tenebroso Humphrey Bogart, quelli di James Stewart e quelli di Groucho Marx. Una suggestiva passeggiata nel mondo della fantasia accompagnati da un “cicerone” amabile, stimolante, appassionato. “A tali storie, finzioni letterarie o cinematografiche, ho dedicato le ore più liete della mia vita”, ed è proprio di esse che tratta questo primo volume (cui ne seguiranno altri due).

++

Fumetto

Gugulandia

di Hernán H.

a cura di G. Lupi

Cagliostro

euro 11,90

Un “fumetto” decisamente diverso dal solito. L’autore è un caricaturista cubano (ora espatriato) che deve la sua fortuna proprio grazie a questa sorta di cosmogonia – creata nel 1964 – costituita da pochi personaggi: il re, lo stregone, l’artista, il cacciatore, la donna e un bambino, più i “placatanes”, enormi animali dalle imprevedibili reazioni. Gugulandia è un mondo preistorico in cui l’uomo che parla per la prima volta dice “gu”. Ma anche lo specchio di tutti gli universi possibili. Un mondo fatto più di domande che di risposte. Divertente, a volte ingenuo, altre sottilmente provocatorio, spesso arguto. Un mondo – come ha scritto la “blogger” cubana Yoani Sánchez, autrice dell’introduzione – dove gli uomini primitivi scoprono le loro verità grazie all’errore e alla critica e dove la comunicazione risulta essere la cosa più importante.

+++

Racconto

Nel museo di Reims

di Daniele del Giudice

Einaudi

euro 9,50

“E’ da quando ho saputo che sarei diventato cieco che ho cominciato ad amare la pittura”. Questo il bellissimo “incipit” del racconto di Daniele del Giudice pubblicato ora da Einaudi (ma uscito già per Mondadori nel 1988). E’ la storia di Barnaba, il personaggio di questo testo, che si fa accompagnare da Anne per le sale del museo di Reims. E si affiderà a lei – novello “Lazarillo” -, ai suoi occhi, alla sua voce (d’un colore “caldo e brillante”), per compiere un viaggio intimo lungo i “passaggi segreti” dell’arte e della letteratura: Corot, Géricault, Delacroix, ma soprattutto David, l’autore di quello straordinario “Marat assassiné” che per Barnaba è molto di più di un dipinto. Un testo breve – anzi, brevissimo – per conoscere uno dei più avari (letterariamente) ma importanti scrittori italiani contemporanei.

Error: Impossibile creare la directory /ha/web/web/domani.arcoiris.tv/www/sito/uploads/2017/05. Verifica che la directory madre sia scrivibile dal server!Paolo Collo (Torino, 1950) ha lavorato per oltre trentacinque anni in Einaudi, di cui è tuttora consulente. Ha collaborato con “Tuttolibri” , “L’Indice” e “Repubblica”. Ogni settimana ha una rubrica di recensioni su "Il Fatto Quotidiano". Curatore scientifico di diverse manifestazioni culturali a Torino, Milano, Cuneo, Ivrea, Trieste, Catanzaro. Ha tradotto e curato testi di molti autori, tra cui Borges, Soriano, Rulfo, Amado, Saramago, Pessoa.

Libro Gratis