La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Società »

Le cronache riportano fatti che vanno dall'incidente francese all'abisso delle finanze italiane, con Tremonti che batte cassa nell'Estremo Oriente: i padroni del Balpaese stanno cambiando e a cena, per tutti, germogli di soia fritti. Si preparino i sostenitori del Senatur

Sindrome cinese: ecco come l’isteria diventerà malattia per il popolo leghista

15-09-2011

di

The China SyndromeLa citazione cinefila in oggetto non si deve all’incidente nucleare francese, anche se qualche commento sulla qualità dell’informazione fornita agli italiani sarebbe opportuno. Sappiamo infatti che il nostro governo ha stipulato con la francese Areva, operante nel sito atomico incidentato, un paio di grossi contratti da onorare. La sindrome del titolo è invece quella che, probabilmente, provocherà attacchi isterici a buona parte dell’elettorato leghista, qualora il ministro Giulio Tremonti convinca il principale fondo sovrano cinese a fare shopping in Italia.

Dato che cià sta avvenendo, come anticipato qualche giorno fa dal Financial Times e confermato dal Sole 24 Ore, stavolta i cinesi li avremo in casa davvero e faranno i padroni giocando sulle scadenze del nostro debito pubblico ed entrando direttamente nei consigli di amministrazione delle realtà economiche più rilevanti. Niente di male, succede anche negli U.S.A. e, fra i paesi della zona Euro, in Grecia – anche se credevamo di star meglio della fu potenza ellenica. Purtroppo altri aiuti della Bce non verranno, di eurobond neanche a parlarne e allora, rispolverando il buon Vespasiano, ricordiamoci che il denaro non puzza. Neppure di germogli di soia fritti, che rischiano di essere il piatto forte alla prossima sagra padana.

Marco Lombardi, nato nel 1977, laurea in Scienze Politiche conseguita alla Cesare Alfieri di Firenze, vive da sempre nella cintura del capoluogo toscano, dove attualmente si occupa di politiche sanitarie. Ha lavorato nel settore delle politiche sociali, seguendo progettazioni in materia di politiche giovanili, adolescenza, sport, immigrazione e cooperazione internazionale.
L'APPUNTAMENTO SETTIMANALE CON FREI BETTO

Il Brasile aspetta il ritorno di Lula: il cancro non lo fermerà

di

“Ricordo l’inizio della nostra amicizia quando ancora correva per diventare presidente: scarabocchiava su un pezzo di carta i temi per i quali battersi e saliva sul banco travolgendo chi ascoltava” continua »

Con questa faccia da straniero

Scrivere per Domani non mi fa sentire straniero

di

La mia amica mi ha regalato un bellissimo quaderno. Il quaderno della fortuna. Sul davanti del quaderno c’è il disegno di un agricoltore con un carretto tirato da due mucche. Dietro una piccola spiegazione di cos’è il frumento. È scritto: … continua »