La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Libri e arte » Cosa Leggere »

Vita da pendolare del poeta che vive in treno

03-12-2009

di

Valerio Magrelli, La vicevita, Laterza

Come recita il sottotitolo, è un libro che parla di treni e di viaggi in treno. E a scriverlo è uno dei nostri più importanti e migliori poeti, autore di numerose raccolte poetiche pluripremiate e docente di Letteratura francese. Una sorta di autobiografia – anzi, una vice-atobiografia, come lui stesso la definisce – centrata sulle sue migliaia di ore passate in treno: personaggi, odori, sensazioni, pensieri, malanni, libri, suicidi, traduzioni, ladri, ritardi, sciagure… L’agrodolce – e  a volte spassosa – comédie humaine di un pendolare.

Autori Vari, Rosso Primo, a cura di V. Tardoni, Mavida

Un libro grande, grosso e strano. Che nasce da una scommessa piuttosto originale: mettere insieme 33 poeti di mezzo mondo – come Les Murray, Marcia Theophilo, Valerio Magrelli, Bernardo Atxaga, Franco Loi, John Montague… – e far scrivere loro una poesia (inedita) sul tema della donna. E non solo. Ma poi far tradurre gli autori stranieri da alcuni tra i migliori traduttori attivi sulla piazza. E infine aggiungere al lavoro di poeti e traduttori quello di un artista, Riccardo Bargellini, e di un grafico, Lisa Cigolini. Scommessa vinta: un bellissimo libro – nemmeno caro – da guardare e da leggere e rileggere.

Laura Alcoba, La bambina della casa dei conigli, trad. di V.Pazzi, Piemme

Ancora un libro per non dimenticare una tragedia avvenuta solo “l’altro ieri”. Argentina, 1975: una bambina, figlia di militanti montoneros, racconta la sua vita in clandestinità, le paure, la solitudine di un’infanzia negata. Riunioni segrete, volantini, travestimenti, armi, spie, squadroni della morte e desaparecidos. L’autrice, nata nel 1968, ha vissuto in Argentina fino all’età di dieci anni. Ora vive a Parigi. Ma dopo un viaggio in patria, avvenuto nel 2003, ha sentito il bisogno di raccontare quel terribile passato di un paese massacrato e tradito. La “guerra sporca” che i macellai argentini hanno portato avanti dal 1976 al 1983 vista attraverso l’inusuale sguardo di una bambina.

Error: Impossibile creare la directory /ha/web/web/domani.arcoiris.tv/www/sito/uploads/2017/07. Verifica che la directory madre sia scrivibile dal server!Paolo Collo (Torino, 1950) ha lavorato per oltre trentacinque anni in Einaudi, di cui è tuttora consulente. Ha collaborato con “Tuttolibri” , “L’Indice” e “Repubblica”. Ogni settimana ha una rubrica di recensioni su "Il Fatto Quotidiano". Curatore scientifico di diverse manifestazioni culturali a Torino, Milano, Cuneo, Ivrea, Trieste, Catanzaro. Ha tradotto e curato testi di molti autori, tra cui Borges, Soriano, Rulfo, Amado, Saramago, Pessoa.

Libro Gratis