La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

C'è posta per noi »

È arrivato un regalo sulle scrivanie di parlamentari e uomini di governo, dei presidenti delle regioni e delle province e di tutti gli ottomila sindaci italiani: il saggio di Giancarlo Buffo e del gruppo di Rivara “In” politica - Localismo strategico: Il Comune cuore del nuovo Stato edito da Liberodiscrivere. Chi ci governa e chi amministra gli enti locali può imparare qualcosa

Cari sindaci e governatori, vi spiego come amministrare la vita dei cittadini

22-09-2011

di

Viene certamente da chiedersi perché un gruppo di cittadini, con esperienze professionali nei settori economici, giuridici, della finanza e dell’impresa, animati dalla passione per la politica, si siano confrontati per un anno su temi di grande attualità e abbiano voluto poi omaggiare del loro lavoro gli amministratori italiani. “Ci auguriamo che il nostro lavoro possa contribuire, magari in misura modesta, al dibattito in corso in Italia – dice Giancarlo Buffo – e, per questo motivo, abbiamo voluto inviarlo a chi ci rappresenta nelle Istituzioni, per dar loro un segno tangibile di vicinanza per l’impegno e la responsabilità a cui sono chiamati in questo momento di particolare difficoltà.”

“In” politica contiene innanzitutto una analisi attenta e disincantata degli scenari internazionali, pur mantenendo un occhio sulla realtà italiana, e riflette sui meccanismi della globalizzazione e delle identità locali, sulla modifica dell’idea di comunità, sulla economia virtuale e su quella reale, sulle riforme istituzionali e gli equilibri di potere, affrontando anche il tema della cosiddetta “questione etica”.

“In” politica sostiene che l’equilibrio tra i poteri dello Stato è necessario per rilanciare il sistema Italia riaggregando le forze moderate intorno a un nuovo patto sociale che sappia interpretare il cambiamento, semplificando e snellendo la composizione di gruppi e sigle e riducendo i costi del sistema attraverso la riorganizzazione dello Stato, delle Istituzioni e dei partiti. Perché ciò avvenga è però necessario ricreare le condizioni per l’accesso alla politica da parte dei cittadini, ripensando i partiti come realtà aperte, con un confronto interno tra le idee e le istanze provenienti dalla società e una conseguente selezione della classe dirigente sulla base delle esperienze e delle capacità e non, invece, sul solo legame di appartenenza e di militanza.

Il saggio entra direttamente e senza timori reverenziali in alcune delle questioni più spinose sollevate anche dalla recente manovra finanziaria del Governo:

Qual è il ruolo degli enti locali e dei comuni?

Come superare un modo vecchio e sbagliato di amministrare la cosa pubblica fondato sul debito? Come ridare ai cittadini spazi e voglia di partecipare all’attività politica?

Quali radici storiche e culturali ha il nostro federalismo?

Quali ricette pratiche per la sopravvivenza e lo sviluppo dei piccoli comuni?

Molte sono le questioni poste nel libro, che contribuisce alla riflessione teorica ma cerca soprattutto di fornire anche alcune modeste risposte e soluzioni operative ai problemi che affliggono quotidianamente chi si occupa oggi della Cosa pubblica e tutti i cittadini.

“In” Politica propone di recuperare, a partire dal basso e dall’istituzione più vicina ai cittadini, il Comune, la passione per l’amministrazione della cosa pubblica, fornendo anche un piccolo kit di intervento dell’amministratore-innovatore, visto come un artigiano al servizio della collettività. Questione istituzionale ed efficienza, teologi cospiratori risorgimentali precursori del federalismo, diritti e servizi a km 0, benchmarking e produttività ombra, tendenze macroeconomiche e credito, utilità marginale sociale, algoritmi euristici per calcolare il benessere, giustizia e conciliazione, sono solo alcuni degli argomenti trattati nel volume, collegati in modo diretto agli eventi di attualità che stanno accadendo a livello globale e nazionale.

Nella piena coscienza del fatto che il mondo della politica si è oggi allontanato dal mondo reale e dalle esigenze della popolazione, questo saggio vuole essere un modesto contributo al ritorno dei cittadini “in” politica, perché gli autori credono che il vero compito della politica sia pensare oggi il Paese di domani.

***

Giancarlo Buffo e il Gruppo di Rivara: Giancarlo Buffo, Emanuele Davide Ruffino, Alessia Cerchia, Marco Capolongo, Oscar Giacoletto, Mauro Marchiando. Economisti, giuristi, esperti di finanza e imprenditori, impegnati nel sociale e animati dalla passione per la cosa pubblica, si sono confrontati per un anno sui temi di attualità politica ed economica, elaborando la sintesi raccolta in questo lavoro.

 

 

I Giancarlo Buffo e il Gruppo di Rivara; Titolo: “In” Politica – Localismo strategico: Il Comune cuore del nuovo Stato; Genere: Economia politica;. 320 pagine, 15,00 Euro; editore Antonello Cassari, Liberodiscrivere®.

 

Commenti

  1. G. Baggi

    Un testo del genere ci voleva, vista l’impreparazione tecnico – culturale e la mancanza di etica della classe politica, specialmente a livello territoriale, ragione per cui sono amaramente pentito di aver dato il mio assenso al referendum confermativo della modifica del Titolo V della Costituzione, che è stata inopportuna in quanto non abbiamo tuttora, con qualche eccezione, dei politici idonei per gestire un simile decentramento amministrativo.