La Lettera

Per Terre Sconsacrate, Attori E Buffoni

Governo denunciato

di

L’ho fatto. L’avevo scritto, l’ho fatto. Stamani sono stato alla Procura della Repubblica di Firenze e ho denunciato il governo. Ho presentato due esposti recanti la “notitia criminis” concernente il favoreggiamento dello squadrismo, il primo, e varie fattispecie … continua »

Dire, fare, mangiare

E la chiamano cellulite

di

L’estate ci mette a misura con il nostro corpo. La maggior parte delle donne si confronta con il problema della cellulite. Premesso che la cellulite è molto diffusa e non si può prescindere da una predisposizione personale ad averla o … continua »

Lettere

Enrico PEYRETTI – Libia, quando al dolore segue l’orrore

21-03-2011

di

Quando le bombe tuonano, tace la ragione, tace la parola, l’umanità si eclissa. È vero che la violenza delle armi era già in atto, in Libia e altrove, da parte di governi e (non dappertutto) di ribelli. Proprio per questo, alle armi va sostituita strenuamente la parola, l’ascolto delle diverse attese, la trattativa. Se esistono istituzioni internazionali, se c’è una politica tra le nazioni, tra gli stati, se c’è equità di giudizio (cioè se interessa la pace, la vita dei … continua »

Pubblicato in Lettere

E Garibaldi salpa da Marsala per difendere in Libia i combattenti della libertà

17-03-2011

di

Gli aerei del fly zone partono dalle basi siciliane, ma il ministro caricatura degli opportunisti giura che l’Italia resta neutrale e subito l’Eni viene rassicurata: Tripoli riapre i rubinetti. 150 anni d’Italia, 150 anni di dubbi continua »

Pubblicato in Lettere

Norberto LENZI – Ogni epoca ha la riforma che si merita, la riforma Alfano merita Berlusconi

14-03-2011

di

Vuole creare un clima rovente attorno ai magistrati che stanno per giudicarlo. Controllo sul Csm da smembrare? Per par condicio la politica dovrebbe mettere le mani sugli ordini di avvocati, commercialisti, medici, giornalisti continua »

Pubblicato in Lettere

Raniero LA VALLE – I laici cattolici lontani dalla politica. I cattolici politici lontani dalla realtà

10-03-2011

di

Nel momento più tragico della storia civile d’Italia il vuoto accompagna cinque anni di un potere incontrollato. Danni irreparabili per chi erediterà il disastro favorito dal clericalismo che gioca con la politica continua »

Pubblicato in Lettere

Aldo Maria VALLI – L’accidia politica dei cattolici che nascondono le bestemmie e le fanciulle di Arcore

07-03-2011

di

«Coraggio, sono io, non abbiate paura». È questo il messaggio del cardinale Martini alla Milano 1999 annunciando la catastrofe che sta umiliando il popolo dei credenti. A cosa si riferiva? Paura di perdere gli affari, il potere politico che li permette, comparsate e obbedienze televisive. La speranza della fede è un’altra, avvertiva Martini, ma nella Milano da bere di Craxi la folla dei cattolici-cash si preparava a cercare la gloria dei rotocalchi nelle stanze di Arcore continua »

Pubblicato in Lettere

Gianfranco PASQUINO – L’ultima lap dance del “reclutatore iniziale”: fa ballare i parlamentari ma non può comprare Napolitano

03-03-2011

di

Conflitto politico o scontro istituzionale: non riuscirei mai a definire le critiche di Berlusconi allo staff del Quirinale, ovvero, per colpire indirettamente il Presidente della Repubblica, come l’espressione di diverse culture politiche. Infatti, se dalla parte di Napolitano si trovano una cultura delle regole e una profonda conoscenza della Costituzione, dalla parte di Berlusconi si trovano un bunga bunga delle regole e un’assoluta ignoranza della Costituzione. Con le sue dichiarazioni, l’attuale capo del governo non riesce neppure ad assurgere al … continua »

Pubblicato in Lettere

Adel JABBAR – Il futuro dei ragazzi arabi che hanno conquistato la loro libertà

28-02-2011

di

Mentre la dittatura di Gheddafi è in agonia e i dittatori al collare dei coloni del petrolio si affrettano a cambiare governi e costituzioni, ecco come la nonviolenza sta trasformando i dirimpettai dell’Europa continua »

Pubblicato in Lettere

Giancarla CODRIGNANI – Gentili con Gheddafi: l’Italia di Berlusconi perde la faccia, gli italiani normali riscaldamento e aria condizionata (ma ne vale la pena)

25-02-2011

di

Vediamo sui giornali le notizie sulle migliaia di morti (diecimila?) e le foto delle fosse dei seppellimenti. Siamo sconvolti e lo diciamo più o meno tutti. Tuttavia è difficile non sentire la paura di conseguenze non volute dietro la pietà. Ci sono persone che non hanno più peli sulla lingua, dato che ci foderano il cuore: ieri sentivo dire che “per prima cosa bisogna occuparsi dell’Italia: le imprese non rimpatrino gli italiani, perché non sono direttamente coinvolti e non si … continua »

Pubblicato in Lettere

Pagina 12 di 35« Prima...1011121314...2030...Ultima »