La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

» Mondi

Medioriente

Il gesuita innamorato dell’Islam espulso dopo 30 anni dalla Siria: “fa politica” perché parla di riconciliazione e democrazia

28-11-2011

di

Assad non sopporta chi cerca una soluzione pacifica nel rapporto insaguinato tra il suo potere e le richieste di una vita normale della gente e della Lega Araba. “Ma è un errore” – annuncia nella lettera natalizia Paolo Dall’Oglio – “scatenare contro i dittatori soluzioni di forza e rappresaglie internazionali. Stretto nell’angolo l’uomo forte diventa innevitabilmente feroce” continua »

Pubblicato in Medioriente

Selex alla corte di emiri e sceicchi

24-11-2011

di

Contratti top secret nel Golfo e Medio oriente. Ma anche i principi sauditi si godono i loro radar continua »

Pubblicato in Medioriente

Ballando sull’orlo della fine dell’Europa

21-11-2011

di

“Venghino, siòri, venghino: dopo le panzane sulle atomiche di Saddam ora vi rifiliamo le panzane sulle atomiche di Gheddafi e di Ahmadinejad”. Così Israele, forse in interessata compagnia di Londra, può realizzare il vecchio sogno di bombardare l’Iran, uno dei due motivi per il quale è stato eletto Netanyahu (l’altro è impedire a tutti i costi che nasca lo Stato palestinese) continua »

Pubblicato in Medioriente

Sono palestinese, ma in realtà chi sono?

14-11-2011

di

Mentre Usa e Israele tagliano le sovvenzioni all’Unesco per aver riconosciuto lo stato palestinese, mentre il riconoscimento dell’assemblea Onu viene boicottata perché “inopportuna”, il poeta Mourid Barghouti, esule nel mondo, spiega cosa vuol dire essere nato in un posto che non esiste continua »

Pubblicato in Medioriente

Israele-Iran: benvenuto allo spettro della guerra

10-11-2011

di

Foto di Domitilla FerrariAgli sgoccioli del 2011, comincia il tempo degli auguri. Una sarcastica scritta sulla “parete” di una amica Facebook irride alla “Buona crisi e felice paura nuova”. I registi del Potere vorrebbero inquadrare il mondo secondo questa angolatura: è “necessario” abbattere i diritti sociali per risparmiare. Non si risparmia, però, sulla macchina di guerra, né si manda in cassaintegrazione i suoi stakanovisti operai. L’inganno … continua »

Pubblicato in Medioriente

Ecco il primo passo per una patria palestinese: non solo Obama e non solo Israele dopo 63 anni di guerre e ipocrisie

26-09-2011

di

Davvero la destra di Gerusalemme vuole “ragionare” sulla pace moltiplicando gli insediamenti di coloni che rubano terre ai proprietari palestinesi? Il mondo arabo vive le sue primavere all’ombra di antiche egemonie che non vorrebbero lasciare il campo, ma ormai devono farlo con una memoria storica concreta e non affidata alle protezioni armate continua »

Pubblicato in Medioriente

Il calvario delle donne afghane. Il governo sostenuto dalle armi del Belpaese continua a considerarle “nessuno”: ombre o “prostitute” da snidare nei rifugi dove cercano scampo

15-09-2011

di

Gli aiuti internazionali destinati a ridare loro dignità vengono dirottati nei canali governativi: nel Paese del presidente corrotto metà soldi non arrivano mai. Una ragazza di 12 anni viene strappata alla protezione del rifugio: torna in famiglia dove la fanno a pezzi. Una madre di Takhar chiede giustizia: figlia rapita e sparita per sempre continua »

Pubblicato in Medioriente

Primavere arabe: l’eterno inverno del Bahrein

01-09-2011

di

Non ha gli amici giusti e non interessa nemmeno ad Al Jazeera. Violazioni dei diritti umani e un’oppressione asfissiante di chi regna su persone ridotte a fantasmi. Si è deciso che non fanno notizia anche perché le notizie inseguono le proteste coccolate dai soliti protettori e i ribelli del Bahrein spariscono sotto le attenzioni per i ribelli di Libia continua »

Pubblicato in Medioriente

Pagina 1 di 41234