La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

L’ALFABETO DELL’AFRICA – C come Ciad, fra i 5 paesi più poveri del mondo, ma con la voglia di vivere, danzare e resistere al medioevo che non finisce mai

22-09-2011

di

Le donne sono la speranza e il motore di una società dimenticata fino a quando non si è scoperto il petrolio. Soldi delle multinazionali che non arrivano alla gente, ma la speranza resiste anche se il presidente è al potere da 20 anni e i chepì francesi fanno buona guardia alla capitale continua »

Pubblicato in Alfabeto dell'Africa

E se provassimo a buttar via l’Euro e nuotare da soli?

19-09-2011

di

La proposta dell’economista Loretta Napoleoni (libro Rizzoli, Il contagio): “L’Italia faccia come l’Islanda”: scelga il ‘default pilotato’ e dia l’addio alla Banca Centrale Europea. “Certo che sarebbe un terremoto, ma le manovre del governo hanno l’aria di un accanimento terapeutico” continua »

Pubblicato in Europa

Lettera da Mosca. Che vergogna ascoltare Berlusconi quando insulta le donne: tante scuse, signora Merkel

15-09-2011

di

Basta col linguaggio di caserma di chi dovrebbe educare con l’esempio i ragazzi italiani. Le figlie cosa penseranno? Basta col suo partito dove le donne in politica valgono solo per il numero di reggiseno. Basta con le barzellette oscene che obbligano alla risata cortigiani senza dignità. Basta, mandiamolo via continua »

Pubblicato in Vivere a Mosca

Il calvario delle donne afghane. Il governo sostenuto dalle armi del Belpaese continua a considerarle “nessuno”: ombre o “prostitute” da snidare nei rifugi dove cercano scampo

15-09-2011

di

Gli aiuti internazionali destinati a ridare loro dignità vengono dirottati nei canali governativi: nel Paese del presidente corrotto metà soldi non arrivano mai. Una ragazza di 12 anni viene strappata alla protezione del rifugio: torna in famiglia dove la fanno a pezzi. Una madre di Takhar chiede giustizia: figlia rapita e sparita per sempre continua »

Pubblicato in Medioriente

L’ALFABETO DELL’AFRICA – A come Armi per sparare sulla speranza di un continente (l’Italia vende e guadagna)

12-09-2011

di

Si spara ancora in Libia. A Boussada e Oum Khounfis, vicino a Sirte nella desertica Valle Rossa, ribelli e fedeli a Gheddafi si scontrano con in mano armi che vengono da fuori. Come al solito. E come nelle altre guerre africane dove il Kalashnicov 47 la fa da padrone. Arma leggera, non certo per i bambini, prodotta per il 95% in 13 paesi dislocati tra Europa, Asia e … continua »

Pubblicato in Alfabeto dell'Africa

Il misterioso delitto di due giornaliste a Città del Messico

12-09-2011

di

80 reporter assassinati in un anno. Denudate, corpi esposti al pubblico in un parco. Perché? L’ombra dei narcos continua »

Pubblicato in America Centrale

La primavera dell’Amazzonia: popoli indigeni marciano contro i governi che distruggono la sacra terra

08-09-2011

di

Ecuador, Amazzonia - Foto di Mavik CostanzoSinghiozza e piange mentre lancia il suo grido di accusa la leader Guaranì, vicepresidente della CIDOB (Federazione dei Popoli indigeni amazzonici della Bolivia). Non potrebbe essere altrimenti, visto che il destinatario delle sue accuse è il presidente indigeno del suo paese Evo Morales. Con la voce rotta dall’emozione, di fronte ad un centinaio di delegati dei popoli indigeni … continua »

Pubblicato in America del Sud

Perché il Cav non chiede a Putin come fa a promettere nella Russia dalla cinghia stretta 800 miliardi di meraviglie se tornerà presidente?

08-09-2011

di

I soldi non ci sono, ma non importa: il suo contratto con gli elettori firmato alla presenza del Vespa locale prevede stipendio raddoppiato agli statali e 20 miliardi di rubli per le spese militari più 4 mila miliardi alla Marina. Assicura (ma come fa?) che il Pil sarà del 4 per cento. E dopo? Ha il vantaggio di vivere nell’universo degli eredi del Kgb continua »

Pubblicato in Vivere a Mosca

Pagina 7 di 37« Prima...56789...2030...Ultima »
Sur y Sur