La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

MASSACRI IN MEDIO ORIENTE (2) – Assad figlio sulle orme del padre: quel massacro di Hama 29 anni dopo (io c’ero e ve lo racconto)

22-08-2011

di

 Assad sa di essere sullo scivolo ed è difficile capire perché continui ad affidare alla cupola militare l’illusione della sopravvivenza. Non ha la dimensione del padre, né il carisma, né il cinismo che consentiva al generale golpista (becchino del socialismo levantino del partito Baath’s) di tenere alla corda la maggioraza sunnita, lui, discendenza aluita (setta sciita) ma ateo per “vocazione naturale”. Bisogna dire che Assad figlio faceva il … continua »

Pubblicato in Medioriente

L’ALFABETO DELL’AFRICA – A come l’Acqua dell’immenso lago Ciad che fra 20 anni la siccità avrà asciugato

18-08-2011

di

L’oro blu sempre più raro minaccia la vita di milioni di persone ed è la pena delle donne che ogni giorno camminano per dieci chilometri con 20 litri di acqua sulla testa. Ma i pozzi si asciugano e le grandi multinazionali comprano le ultime riserve. In quale futuro può sperare il continente nero? continua »

Pubblicato in Alfabeto dell'Africa

I ragazzi bruciano: da Israele a Santiago del Cile passando per Londra

15-08-2011

di

Indignados, Placa de Catalunya - Foto di Joan GrífolsCittà del Messico – Chi sono i giovani di Londra, Manchester, Birmingham derubricati a criminali dal primo ministro David Cameron, quello della big society escludente? Che relazione c’è tra loro e quelli di Piazza Syntagma ad Atene, bollati come anarchici dal capo di governo Georgios Papandreu o quelli di Piazza Tahrir al Cairo, stigmatizzati … continua »

Pubblicato in Mondi

L’ALFABETO DELL’AFRICA – C come Cibo: l’Etiopia affitta alle multinazionali un territorio grande come la Lombardia. Terra rubata ai contadini affamati per fabbricare biocarburanti

08-08-2011

di

Per i 90 mila abitanti della regione un futuro nei campi profughi dove stanno arrivando 700 mila bambini moribondi per malnutrizione. Se i 7 milioni di abitanti in pericolo di vita nel Corno d’Africa consumassero come l’Occidente ci vorrebbero 5 pianeti per sfamarli. I Paesi industrializzati si accaparrano l’83 per cento delle riserve dell’umanità: siamo appena il 10 per cento, gli “altri” devono portare pazienza continua »

Pubblicato in Alfabeto dell'Africa

L’ALFABETO DELL’AFRICA – F come Fame: sette milioni di “dimenticati” muoiono lentamente nelle terre di nessuno fra Somalia e Kenya

28-07-2011

di

F come FameMentre tutti siamo concentrati sul debito americano, le Borse che cadono, le beghe squallide della politica italiana, l’esodo estivo imminente e la Norvegia sotto shock, in Africa si muore. Pochissimi ne parlano ma si rischia una tragedia umanitaria pazzesca se non si interviene in tempo. Anzi è già in corso: oltre 10 milioni di persone stanno lottando per la vita e rischiando la pelle. 3 in … continua »

Pubblicato in Alfabeto dell'Africa

Gli eroi scalzi della mia Colombia

28-07-2011

di

Viaggio di una scrittrice alla scoperta di un Paese dove vagano milioni di desplazados, profughi interni dimenticati da quasi tutti. Giovanna si mescola e scopre chi sono: la meraviglia di un racconto lontano dalla pigrizia delle nostre città continua »

Pubblicato in America Centrale

L’assassino di Oslo ha solo esagerato su come combattere la paura dell’invasione islamica predicata dalle Leghe d’Europa

25-07-2011

di

Dalla Norvegia alla Danimarca, dalla Svizzera del leghista Giuliano Bignasco all’Italia di Bossi, Maroni, Borghezio, Calderoli le parole d’ordine non cambiano: ributtiamo a mare gli stranieri che inquinano le radici cristiane. “Servono azioni forti anche se dolorose…” continua »

Pubblicato in Europa

Un attore e un giornalista Usa vanno in carcere a parlare con i famosi 5 prigionieri cubani: spie o eroi? Servizi segreti divisi

25-07-2011

di

L’attore Danny Glover e il giornalista e regista Saul Landau, cittadini degli Stati Uniti, seguono da anni il caso dei 5 cubani condannati negli Stati Uniti a pene pesantissime per spionaggio. Hanno raccontato a Radio Progreso-Miami l’ultima, recentissima loro visita a Gerardo Hernández sul quale pesa una condanna a due ergastoli continua »

Pubblicato in America del Nord

Pagina 9 di 37« Prima...7891011...2030...Ultima »
Sur y Sur