Piccoli editori »

LUNGA VITA AI PICCOLI EDITORI

di

Prendo spunto da un articolo apparso recentemente su “Libero” a firma Massimiliano Parente dal titolo “Il nuovo non viene più da loro. Questi piccoli editori che non crescono mai”, per spezzare invece una lancia proprio a favore di questi indispensabili esponenti del panorama culturale italiano.
L’inchiostro del suddetto Parente si scaglia infatti contro i vari Fazi, Vivalibri, Fandango, Nottetempo e …

La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

» Piccoli editori

Manni Editori

La seconda puntata dell’inchiesta sui Piccoli Editori racconta la storia Piero Manni e Anna Grazia D’Oria ed è aperta dal saggio di un poeta la cui parabola letteraria si intreccia da anni con la casa editrice di Lecce. Nell’introduzione alla prima puntata dedicata a Le Lettere di Firenze, Paolo Collo augurava lunga vita ai piccoli editori. Nei giorni magri che il libro attraversa la loro dedizione ne ha davvero bisogno. www.mannieditori.it

MARX E LA BORGHESIA

21-07-2009

di

Il Novecento è il secolo in cui si sviluppa in modo pieno il conflitto tra le classi terminali della società: borghesia e proletariato.

kmarxÈ inutile dire che la presenza forte di testi di natura marxista o materialistica storica non ha niente di tendenzioso; è ovvio che la borghesia cela il proprio dominio di classe, ostenta di essere, di fronte all’eguaglianza della legge nella democrazia formale del capitalismo, assolutamente neutra: la … continua »

Pubblicato in Manni Editori

Sanguineti, ritratto del Novecento

21-07-2009

di

Un crocevia di immagini, parole, suoni, chiamati a restituire, in un caleidoscopico gioco di incroci, la fisionomia del Novecento

ritratto-del-novecento-1881773Nel dicembre 2005 Sanguineti realizzò 5 serate nella Sala Borsa di Bologna in cui delineò un suo personale percorso di lettura del Novecento.
Ogni serata illustrava un aspetto determinante della cultura del secolo attraverso materiali filmici, sequenze di immagini fotografiche e iconografiche, pagine di poesia, prosa, saggistica, filosofia, architettura, cinema, … continua »

Pubblicato in Manni Editori

CASA MANNI

21-07-2009

di

La casa editrice Manni nasce da una rivista, “l’immaginazione”, nel 1984, nel profondo sud d’Italia, a Lecce, città terziaria e di banche che cominciava a svegliarsi al discorso imprenditoriale e del turismo come risorsa.merini
Sul primo fascicolo, Piero Manni affermava la volontà di “riprendere la provocazione antica che corre dai jongleurs ad Erasmo al 68: l’immaginazione al potere”.
Abbiamo da sempre condiviso, Piero ed io, la passione per la letteratura, l’impegno … continua »

Pubblicato in Manni Editori

Libro Gratis