QUI CAMORRA

Immondizie o faide familiari? Ricomincia la guerra dei 3 anni nella Napoli dei boss

di

Strana “associazione criminale” è la camorra. A pensarci bene questa mafia è quanto di meno associazionistico può venire … continua »

Qui Mafia

Per coprire quale segreto la Francia nasconde il delitto di Nicolas Giudici, giornalista ucciso quando frugava nei misteri della Corsica?

di

Giornalista e saggista ucciso dieci anni fa, ma il delitto è stato subito “secretato”. Prima del colpo fatale la commissione parlamentare che si occupava del “caso Corsica” lo aveva a lungo interrogato su clientelismi e vendette. Poi il delitto e … continua »

QUI 'NDRANGHETA

La ‘ndrangheta a Milano, vent’anni di onorata società

di

Se ne parla come di una novità che il ministro Maroni rimpicciolisce ma la “Duomo Connection” risale al 1990: dopo 24 operazioni di magistratura e polizia siamo arrivati ai 300 arresti di assessori e politici lombardi continua »

» Società

Italia

Il metodo Bertolaso diventa legge: secretati gli appalti, ogni funzionario capo può trattare senza controlli

05-08-2010

di

Decidono direttamente i burocrati: distribuzione a pioggia (stato, province, comuni) di poteri “secretati”. I magistrati che studiano le regole del «comma 10» temono la chiusura del cerchio dell’illegalità. Perché maggioranza ed opposizione fanno finta di niente? continua »

Pubblicato in Italia

Caro PD, votare Vietti al CSM vuol dire mettersi d’accordo col cortigiano che ha cancellato il falso in bilancio per salvare Berlusconi e i berluscones

29-07-2010

di

Non parliamo di realismo politico: è un insulto alla speranza di chi cerca a sinistra la chiarezza negata dal governo e invece si ritrova l’ex sottosegretario fedele a Castelli arbitro del destino della magistratura italiana continua »

Pubblicato in Italia

Vietato fare il giornalista: “se non riveli la tua fonte vai in galera”

29-07-2010

di

Milano – Paolo Cucchiarelli è uno dei massimi esperti italiani di stragi, inchieste parlamentari e grandi misteri insoluti. Si occupa con continuità e competenza di queste cose da oltre trent’anni, ha al suo attivo vari scoop. Giornalista parlamentare dell’ANSA, è un mio compagno di lavoro e un vero archivio ambulante. Ve ne voglio parlare perché nei giorni scorsi questa persona tenacemente impegnata nella ricerca della verità, sulla cui correttezza nessuno ha mai potuto dubitare, è stata iscritta nel registro degli … continua »

Pubblicato in Italia

Cacciari difende il suo rettore, prete berlusconiano e amico di famiglia

26-07-2010

di

Fondatore del San Raffaele di Milano, definì l’uomo di Arcore “un regalo della divina Provvidenza per salvare l’Italia”. Oggi, da rettore, promette una cattedra alla figlia Barbara. Chi è Don Verzè? Religioso facoltoso, controlla fette importanti della sanità non solo lombarda. Pluriindagato, fu intimo di Craxi. Perché l’ex sindaco-filosofo di Venezia è con lui? continua »

Pubblicato in Italia

La memoria della rete salverà l’Italia dai mafiosi e dalla P2?

22-07-2010

di

44 archivi pubblici-privati si legano all’archivio “Per non dimenticare” di Sergio Flamigni: mafie, corruzione, insomma l’Italia politica che adesso sta scoppiando. I silenzi ambigui dello Stato riempiti dall’idealismo di donne e uomini che vogliono sapere continua »

Pubblicato in Italia

Sta per scoppiare il PdL (Partito di Latta). Saran dolori per tutti, restate nei paraggi

22-07-2010

di

Dopo il volo di una statuetta raffigurante il duomo di Milano che, navigando tra la folla, andò ad insozzarsi su un muso tumefatto di suo perché appesantito da km 18,50 di mascara artificiale, nacque come reazione il «partito dell’amore». Per mesi abbiamo visto la faccia del capo, gridare e urlare che lui e loro non odiano, ma amano fino alla bestemmia: «L’amore vince l’odio». Non sanno più che pesci pigliare per accreditarsi per quello che non sono e non saranno … continua »

Pubblicato in Italia

Miss Mafia e Mister Stato

19-07-2010

di

Diciotto anni fa Paolo Borsellino e la sua scorta vennero massacrati da un’autobomba. Fin dalla nascita della Repubblica l’accordo tra lo Stato e Cosa Nostra era che ciascuno si facesse i fatti suoi, senza pretendere troppo: controllare il territorio, raccogliere un po’ di dazi e, soprattutto, tener buoni i contadini (“i comunisti”). Poi la mafia, coi soldi dell’eroina, divenne troppo potente. Allora Giulio Andreotti cercò di tirarsi indietro. Ma… continua »

Pubblicato in Italia

E-Campus, quel tipo di università che piace al partito dell’amore

19-07-2010

di

In occasione della visita di Silvio Berlusconi, l’Università telematica del CEPU precetta i 3.000 studenti iscritti. Ragazzi che pagano salato per ritrovarsi in un ateneo che, con appena 56 docenti (tutti rigorosamente precari), offre addirittura 12 lauree diversissime, da Ingegneria a Giurisprudenza a Psicologia. Intanto l’Università italiana, quella vera, pubblica, protesta per la riforma Gelmini in dirittura d’arrivo in Parlamento e 9.000 ricercatori si asterranno dalla didattica il prossimo anno continua »

Pubblicato in Italia

Pagina 40 di 65« Prima...102030...3839404142...5060...Ultima »