La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Mondi » America Centrale »

HAITI 2 / La nostra portaerei debutta in società

19-01-2010

di

Sta navigando verso Haiti la portaerei Cavour. Ancorata dallo scorso giugno al Muggiano (La Spezia) per mancanza di carburante, la nostra “prima vera portaerei” aveva finora dato notizia di sè per aver ospitato il lancio pubblicitario della Fiat Punto Evo. Non poteva perciò mancare all’appuntamento con le colleghe navi da guerra degli Usa. Quale miglior occasione, infatti, per il “battesimo operativo” dell’ammiraglia se non il soccorso alle vittime del terremoto? Un’occasione anche per mostare la “versatilità” di questo gioiello della Marina Militare e, non da ultimo, per ricordare ai partner commerciali che la nostra tecnologia militare sa navigare anche in tempi di crisi.

[nggallery id=11]

Giorgio Beretta, membro del board della Rete Italiana Disarmo, svolge attività di ricerca sui temi del commercio di armamenti sui quali ha pubblicato diversi studi per l’Annuario Armi-Disarmo e per l’Annuario geopolitico della Pace, oltre che numerosi contributi per varie riviste e per il sito www.unimondo.org di cui è caporedattore.
 

Commenti

  1. giovanni dinino

    Ho seguito in TV la partenza della nostra portaerei, il commento entusiasta del nostro ministro La Russa quasi che si trattasse di dimostrare che l’Italia c’è, grazie al miracoloso governo in carica (oggi Berlusconi criticava i ritardi nei soccorsi alle popolazioni haitiane…). Ora qualcuno avvisi le vittime di resistere, resistere, resistere (se ancora vive sotto le macerie) che tra una settimana (tempo permettendo) arriverà la poderosa portaerei con tutte le attrezzature per scavare e rimuovere le macerie e, se va bene, arriverà anche (nientepopodimeno) Bertolaso. Nel frattempo, le macerie del terremoto in Abruzzo, sono ancora lì, a L’Aquila, nella “zona rossa” in attesa di un prossimo miracolo berlusconiano.

  2. vikingo

    Con i soldi che spenderanno per carburante, migliaia di persone a bordo avrebbero potuto ricostruire un paese di Haiti, ma vogliamo mettere la dimostrazione di muscoli e di vanità, di un governo che ( sn. e dx. ) manda la sua inutile portaaeri insieme a Bertolasodove passa lui non cresce più l’erba saprà ben dirigere le operazioni dal ponte di comando, chissà se sà quala é la poppa e la prua????
    Come rideranno i comandanti della flotta USA…..

  3. andrea agnelli

    Con i discorsi si puo cambiare tante cose…purtroppo con i fatti si fa poche cose….l’unica nazione che non ha portato aiuti a Haity esclusa Cuba sono i paese Comunisti…..grazie Cina…..grazie Russia…..