La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Società » Ma chi sei? »

Ho sognato il ritorno di Pertini, arrabbiatissimo e con la pistola in mano

07-02-2011

di

Ero nel dormiveglia, si fanno i sogni migliori. Volto l’angolo del vicoletto e mi trovo davanti a Palazzo Chigi, un subbuglio incredibile, una marea umana di gente che urlava: “SANDRO! SANDRO! SANDRO!”. Non capivo e mi sono avvicinato per vedere meglio cosa stesse succedendo. Mi faccio spazio tra la folla e intravedo un militare che entra nel palazzo. Era solo. Riesco a seguirlo mentra spalanca le porte e grida ai presenti: “l’Italia è fuori che vi aspetta, farabutti”. Quando si gira lo riconosco e rimango a bocca aperta, si tratta di Sandro Pertini, arrabbiato come una tigre.
Lo seguo mentre esce e si dirige a Montecitorio, dove un altra folla stratosferica lo aspetta e ripete la stessa frase di prima. Di nuovo in marcia e io sempre alle calcagna. Mi rendo conto che stiamo arrivando a Palazzo Madama, la storia è sempre la stessa, enorme folla che si allarga al passaggio del “vecchio combattente”, stesso iter.
Nuovamente lo seguo, ma ad un tratto si volta verso di me ed estrae la pistola, mi guarda e dice: “ora vado da solo, voglio riprendermi per un giorno soltanto il mio vecchio incarico”. Vedo che si sta dirigendo verso il Quirinale, ma tutto sfuma con il missaggio della radiosveglia.
Ho letto un libro che spiega come interpretare i sogni, sotto la voce “governo” venivano indicati i vari tipi di ansia, sotto la voce “Pertini” veniva indicata una sola parola: “Libertà”!

Error: Impossibile creare la directory /ha/web/web/domani.arcoiris.tv/www/sito/uploads/2017/10. Verifica che la directory madre sia scrivibile dal server!Cantautore paroliere con oltre 70 canzoni edite. Collaboratore in studio negli arrangiamenti di svariati interpreti nazionali ed internazionali. Autore delle opere: “Nati per sempre” (1991), “Notte di San Lorenzo” (1992), “Ricorderemo” (1992), Post Of Sedicianni Album (1993), “La macchina del tempo” (1996), “La mia follia” (1997), “Un canto nel silenzio” (2003), “Pitililli” Album (2006), “Panico” (2007), “Mani di Gomma” (2007), “Guerra dei Boveri” (2008), “Misero dentro” (2008).
 

Commenti

  1. milite ignoto

    Fantastico sogno! Purtroppo irrealizzabile se non altro da Pertini, forse però qualcun altro chissà! ^__^