QUI CAMORRA

Immondizie o faide familiari? Ricomincia la guerra dei 3 anni nella Napoli dei boss

di

Strana “associazione criminale” è la camorra. A pensarci bene questa mafia è quanto di meno associazionistico può venire … continua »

Qui Mafia

Per coprire quale segreto la Francia nasconde il delitto di Nicolas Giudici, giornalista ucciso quando frugava nei misteri della Corsica?

di

Giornalista e saggista ucciso dieci anni fa, ma il delitto è stato subito “secretato”. Prima del colpo fatale la commissione parlamentare che si occupava del “caso Corsica” lo aveva a lungo interrogato su clientelismi e vendette. Poi il delitto e … continua »

QUI 'NDRANGHETA

La ‘ndrangheta a Milano, vent’anni di onorata società

di

Se ne parla come di una novità che il ministro Maroni rimpicciolisce ma la “Duomo Connection” risale al 1990: dopo 24 operazioni di magistratura e polizia siamo arrivati ai 300 arresti di assessori e politici lombardi continua »

Giovanardi Carlo, statista per caso

05-08-2010

di

Quando apre bocca lascia il segno. Il 2 agosto, in nome e per conto del suo governo, ha offeso un’intera città: «Ogni anno a Bologna si è riproposto il triste spettacolo di una piazza che invece di ricordo e dolore ha espresso odio e livore per coloro che ritiene avversari politici. Per questo il governo ha fatto bene a non partecipare». Da anni, ignorando la storia, continua a sostenere l’ipotesi della bomba per la strage di Ustica. Chi è il … continua »

Pubblicato in Italia

La rabbia di Nino D’Angelo: “non chiudete il Teatro del Popolo”

05-08-2010

di

Il Trianon Viviani, “teatro del popolo”, è un teatro a partecipazione pubblica della Regione Campania e della Provincia di Napoli con alle spalle una lunga storia, non sempre nobile. Prima della attuale gestione che lo ha riportato ad antichi splendori è infatti diventato un cinema a luci rosse e in seguito è caduto nel degrado totale. Oggi rivive successi insperati ma a qualcuno questo ritrovato tempio di cultura non piace.

La struttura si trova nel cuore della popolosa Forcella, … continua »

Pubblicato in Italia

Ventura se ne è andato coi suoi misteri: piazza Fontana, bombe sui treni, servizi segreti “deviati” dalla P2

05-08-2010

di

Macabre coincidenze: a 30 anni dalla strage di Bologna muore Giovanni Ventura, il terrorista nero travestito da “compagno”. Condannato per le bombe fasciste del 1969, resterà impunito per piazza Fontana. Ma i giudici della Cassazione hanno scritto la verità: «la responsabilità della strage di Piazza Fontana è di Freda e Ventura, anche se assolti nei procedimenti a suo tempo celebratisi a loro carico». Aveva aperto un ristorante di gran moda a Buenos Aires dove una sera capitò Guccini… continua »

Pubblicato in Italia

Fumare o non fumare? Alle porte del paradiso con l’inferno tra le dita

05-08-2010

di

Mi hanno sempre suscitato una certa invidia i fumatori languidi e contemplativi. Sapete, quelli che aspirano con lenta voluttà mentre fissano il vuoto. Da quando è proibito fumare al chiuso, i loro sguardi spaziano fino alle porte dell’ignoto. Sia che guardino con insistenza la linea immutabile dell’orizzonte come volessero metterla in imbarazzo e incuterle soggezione, sia che osservino con insistenza i passanti con la penetrazione dei raggi X, sia che puntino la luna o il comignolo di una casa, la … continua »

Pubblicato in Ma chi sei?

Il metodo Bertolaso diventa legge: secretati gli appalti, ogni funzionario capo può trattare senza controlli

05-08-2010

di

Decidono direttamente i burocrati: distribuzione a pioggia (stato, province, comuni) di poteri “secretati”. I magistrati che studiano le regole del «comma 10» temono la chiusura del cerchio dell’illegalità. Perché maggioranza ed opposizione fanno finta di niente? continua »

Pubblicato in Italia

Caro PD, votare Vietti al CSM vuol dire mettersi d’accordo col cortigiano che ha cancellato il falso in bilancio per salvare Berlusconi e i berluscones

29-07-2010

di

Non parliamo di realismo politico: è un insulto alla speranza di chi cerca a sinistra la chiarezza negata dal governo e invece si ritrova l’ex sottosegretario fedele a Castelli arbitro del destino della magistratura italiana continua »

Pubblicato in Italia

Democristiani forever

29-07-2010

di

Ve li ricordate? Ipocriti, melliflui, untuosi, le saccocce piene di promesse non mantenute. Due facce della stessa medaglia: una pronta a farsi carico del vostro problema (recto), l’altra a scaricarlo non appena vi foste allontanati (verso). Mai una pedata nel didietro. Semmai una spintarella. Che, data con eccesso di vigore, poteva trasformarsi in una spinta, quando non in uno spintone con conseguente ruzzolone. Con loro era facile cadere e risollevarsi. Dopo avere inciampato ed essersi ravveduti. Democristiani, spesso incastrati tra … continua »

Pubblicato in Ma chi sei?

Vietato fare il giornalista: “se non riveli la tua fonte vai in galera”

29-07-2010

di

Milano – Paolo Cucchiarelli è uno dei massimi esperti italiani di stragi, inchieste parlamentari e grandi misteri insoluti. Si occupa con continuità e competenza di queste cose da oltre trent’anni, ha al suo attivo vari scoop. Giornalista parlamentare dell’ANSA, è un mio compagno di lavoro e un vero archivio ambulante. Ve ne voglio parlare perché nei giorni scorsi questa persona tenacemente impegnata nella ricerca della verità, sulla cui correttezza nessuno ha mai potuto dubitare, è stata iscritta nel registro degli … continua »

Pubblicato in Italia

L'APPUNTAMENTO SETTIMANALE CON FREI BETTO

Il Brasile aspetta il ritorno di Lula: il cancro non lo fermerà

di

“Ricordo l’inizio della nostra amicizia quando ancora correva per diventare presidente: scarabocchiava su un pezzo di carta i temi per i quali battersi e saliva sul banco travolgendo chi ascoltava” continua »

Con questa faccia da straniero

Scrivere per Domani non mi fa sentire straniero

di

La mia amica mi ha regalato un bellissimo quaderno. Il quaderno della fortuna. Sul davanti del quaderno c’è il disegno di un agricoltore con un carretto tirato da due mucche. Dietro una piccola spiegazione di cos’è il frumento. È scritto: … continua »