La Lettera

Per ripulire la democrazia inquinata i ragazzi hanno bisogno di un giornale libero

di

È abbastanza frequente che editori della carta stampata chiudano i loro giornali. Anche a me è capitato quando dirigevo “L’Avvenire d’Italia”, e oggi si annuncia una vera e propria epidemia a causa della decisione del governo di togliere i fondi all’editoria giornalistica. Ma che chiuda Domani di Arcoiris Tv, che è un giornale on line, è una notizia …

La Lettera

Domani chiude, addio

di

L’ironia di Jacques Prévert, poeta del surrealismo, versi e canzoni nei bistrot di Parigi, accompagna la decadenza della casa reale: Luigi Primo, Luigi Secondo, Luigi Terzo… Luigi XVI al quale la rivoluzione taglia la testa: “Che dinastia è mai questa se i sovrani non sanno contare fino a 17″. Un po’ la storia di Domani: non riesce a contare fino …

Libri e arte » Teatro »

Teatro bene comune per il palcoscenico di dopodomani

di

Teatro Municipal - Foto di Elton Melo

“Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Parole di Leo …

Inchieste » Quali riforme? »

Il governo Berlusconi non è riuscito a cancellare l’articolo 18, ci riuscirà la ministra Fornero?

di

Roma 23 marzo 2002: l'ex segretario Cgil Sergio Cofferati al Circo Massimo

Il governo Monti ha perso il primo round con Susanna Camusso che fa la guardia alla civiltà del lavoro, fondamento dell’Europa Unita. Sono 10 anni che è morto Marco Biagi, giuslavorista ucciso dalle Br. Si sentiva minacciato, chiedeva la scorta: lo Scajola allora ministro ha commentato la sua morte, “era un rompicoglioni”. Rinasce l’odio di quei giorni? Risponde Cesare Melloni, …

Rubriche » Dire, fare, mangiare »

Perché “finocchio”?

09-06-2009

di

Che attinenza c’è tra la definizione volgare di un omosessuale come “finocchio” e l’omonima verdura? Trovare una risposta a questa domanda comporta la voglia di mettersi a spulciare tra ipotesi fantasiose.

Tra queste, l’ipotesi che finocchio sia un adattamento di “fenor culi” (vendita del culo) o che si faccia riferimento a questo ortaggio perché è una pianta agametica e quindi si riproduce senza impollinazione. Alcuni hanno anche voluto sostenere che al tempo dei roghi, fosse usanza bruciare le vittime (tra cui gli omosessuali) dopo aver riempito le fascine da ardere con fusti di finocchio selvatico per combattere l’afrore della carne bruciata. La diceria di questa usanza, però, non è suffragata da nessuna attestazione.

A cosa si dovrebbe, allora, l’abbinamento della parola “finocchio” a uno specifico orientamento sessuale? L’uso dovrebbe risalire al Medioevo, quando si usava dire “finocchio” per indicare una persona dappoco e spregevole, facendo poi passare per traslato la definizione a chiunque compisse scelte e azioni che si discostavano dall’opinione della maggioranza e che per questo venivano additate o condannate.

Per una più dettagliata disanima si faccia riferimento a www.giovannidallorto.com

Error: Impossibile creare la directory /ha/web/web/domani.arcoiris.tv/www/sito/uploads/2017/12. Verifica che la directory madre sia scrivibile dal server!Annalisa Strada (1969) si occupa di servizi editoriali e di promozione della lettura. Autrice di libri per bambini e ragazzi. Pubblica con San Paolo, Piemme, Ape Junior, Paoline, Città Aperta e Gabrielli Editori.
 

Commenti

  1. luisa

    e frocio la parola più orribile ?